Mio mini pony

di Redazione 1

Oggi per la rubrica Cartoni animati story, cercherò di farvi ricordare dei simpatici e dolcissimo pony colorati, abitanti nella terra di Ponyland: sto parlando del cartone, datato anni ottanta, Mio mini pony.

Il titolo originale della serie è My Little Pony and Friends, sceneggiata da Michael Charles Hill e Carla Conway, prodotta da studio Sunbow Productions e andata in onda da settembre del 1986 a dicembre del 1992, su Italia 1.

La storia dei mini pony (due stagioni e 61 episodi da 20 minuti l’uno), è ambientata nella terra fatata di Ponilandia o Valle della felicità, posto dove risiedono le creature più fatate ed incredibili del mondo. I pony vivono nella Villa d’estate, dove giornalmente giocano, ballano e ascoltano musica, ma come per ogni posto, c’è anche la parte non propriamente buona della popolazione, che spesso e volentieri attacca i poveri cavallini costringendoli a combattere contro troll, streghe, goblin ed altri mostri che vorrebbero mangiarli o ridurli in schiavitù.

Ad accorrere in loro aiuto arriva una ragazzina umana, Megan, l’unica a cui è permesso entrare nel mondo fatato, vive oltre l’arcobaleno ed sta spesso con la sorellina Molly ed il fratellino Tommy con il draghetto rosa Spike. Altri personaggi del cartone erano: Melissa, Pluma, Gustavo, Penelope, Capitano Grab, Morning Glory, Dragoberto, Fortunato, Mascherina e Palmina.

Negli anni novanta venne trasmessa una serie animata omonima, My Little Pony Tales, una storia di 26 episodi, sempre con i personaggi di Mio mini pony, con la stessa sigla precedente ma con meno successo. La sigla, è bene ricordarselo, è stata cantata dalla nostra Cristina Nazionale … Cristina D’Avena, con la canzone Vola, mio mini pony.

La serie ebbe talmente tanto successo che vennero fatti dei giocattoli, tutti i mini pony, da quelli con le ali a quelli super glitterati, quelli dalla chioma lunga, la villa d’estate, e così via, dando il ben servito, almeno per un breve periodo di tempo alle celeberrime Barbie della Mattel.

Consiglio il cartone a tutte le persone che hanno amato cartoni animati tipo i puffi, gli Orsetti del cuore e gli Uccellini coda lunga, a chi ama i cartoni dove si parla di fate, magia ed incantesimi ed a chi non riesce a sfuggire al fascino dei cartoni targati anni ottanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>