Cartoni animati story – 22 – Rascal il mio amico orsetto

di Diego Odello 7

Avete mai avuto un animaletto come amico? North Sterling, noto giornalista e romanziere, aveva Rascal, un procione con cui è cresciuto, fino a quando non ha deciso di riportarlo nel bosco per farlo vivere nel suo habitat naturale.

Perché vi racconto la storia di Sterling? Perché nel 1963 lui scrive un libro autobiografico, dove racconta le sue avventure con il procione, che divennero famose in tutto il mondo, anche grazie al cartone animato della Disney, ma soprattutto, con quello Giapponese, datato 1977, dal titolo Araiguma Rascal.

In Italia il cartone, prodotto dalla Nippon Animation, prende il nome di Rascal, il mio amico orsetto e viene trasmesso da Italia 1 otto anni dopo, precisamente nel 1985, con l’omonima sigla cantata da Cristina D’Avena.


Le vicende, suddivise in 52 episodi, tutti disegnati da Ikeno Fumio e Mori Hikaru (sullo storyboard di Hayao Miyakazi, già regista di Lupin III e Conan ragazzo del futuro, nonché creatore dello storyboard di Heidi), animati da Torans Astu, Tashiro Kazuo Torantsua e diretti da Masaharu Endo, racconta la storia di North Sterling (chiamato sempre col cognome), ambientata sulle sponde del lago Koshgonong nel Wisconsin, da quando nel 1914 ha raccolto Rascal, ferito, per curarlo e farlo vivere con lui e Mortan, Slammy e Oscar fino a quando non lo restituisce al bosco e non racconta, da vecchio, la sua storia.

Del cartone animato bisogna ricordare la semplicità della trama, lineare, fatta di quotidianità del rossiccio protagonista insieme al procione (come corse nei prati fermandosi di tanto in tanto a sorseggiare spremute, gite in bicicletta sulle strade sterrate e giornate passate a pescare) e dei loro momenti buffi (quelli che tutti coloro che hanno un animale domestico hanno vissuto almeno una volta nella propria vita).

Una curiosità sul cartone animato, che si riesce ancora a trovare in DVD, sta nel fatto che, per renderlo credibile in Giappone, i creatori abbiano trasformato il procione americano in un più consono procione orientale, dal manto diverso.

Concludendo: Rascal, il mio amico orsetto, è un cartone animato di circa venti minuti a puntata, che insegna a considerare gli animali come esseri viventi, dei quali prendersi cura, e non come dei giocattoli usa e getta da possedere per il proprio divertimento.

Consigliato ad un pubblico di giovani e giovanissimi, perché una storia ben raccontata ed educativa non fa mai male.

Commenti (7)

  1. L’orsetto lavatore con il padroncino dai capelli rosso rame?

  2. Ricordo ancora la sigla…..assolutamente odiosa!

  3. Dici che si trova in DVD ancora…ma dove? In italiano? Io ho solo trovato i dvd dell’anime in giapponese…

  4. Per Andre: prova su E-Bay, perché non è facile da trovare, ma non impossibile! Ciao

  5. Bell’articolo, grazie. io sto cercando la serie, su un sito di dvd ho trovato i primi quattro dvd del cartone animato, ma, essendo 52 puntate in tutto, dovrebbero essere in tutto 10-11 dvd…ma dal 6 in poi è difficile trovarli… inoltre vorrei un procione vero, ma questo è un desiderio irrealizzabile…Bravo per l’articolo. se doveste trovare chi vende i dvd fatemelo sapere. grazie ciao. 🙂

  6. @ Arianna:
    Grazie per i complimenti.
    Purtroppo certe serie sono difficili da trovare!
    Facci sapere come è andata la tua ricerca

  7. @ Arianna:
    Salve, potrei avere una copia dei dvd di Rascal il mio amico orsetto, che hai trovato ?

    Grazie mille
    Maurizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>