L’ultimo Papa Re con Gigi Proietti in onda questa sera su Rai1

di Redazione 1

L’ultimo Papa Re, in onda  questa sera su Rai 1 alle 21.10 è l’omaggio che il regista Luca Manfredi ha voluto fare a Luigi Magni ispirandosi alla  pellicola dove recitò suo padre, in nome del Papa Re. Nella fiction, a capo della polizia pontificia, stasera assisteremo ad un magnifico Gigi Proietti. L’ultima miniserie con Proietti Preferisco il paradiso  del 2010,  collezionò un’ascolto medio pari al 25,5% di share con una media di 6.500.000 telespettatori.  Siamo pronti a veder crescere il numero di ascolti per questa prima visione.

La vicenda si svolge in un arco di tempo doppio rispetto al film da cui è stata ripresa, ed è ambientata in un epoca in cui la chiesa è divisa tra il potere e la missione apostolica. Un pò come oggi, si potrebbe dire, ed è quello che conferma il regista Luca Manfredi asserendo che l’analogia con i tempi attuali è stata la molla che lo ha spinto a realizzare il film. Nella fiction vediamo una Roma governata da  Pio IX, ultimo sovrano dello stato pontificio, in cui  la nobiltà e il clero, incuranti dei fermenti patriottici, continuano la vita di sempre tra feste e ricevimenti.

Il cardinale Romeo Colombo ( Gigi Proietti )  capo della Polizia Pontificia, avverte che la fine del potere papale è prossima. La città è  agitata da fermenti rivoluzionari nella quale alcuni patrioti tra cui Cesare Costa, Giuseppe Monti e Gaetano Tognetti, mettono a segno un attentato dinamitardo in cui muoinono venticinqune soldati del papa. La reazione dei soldati non si fa attendere: compiono una sanguinosa strage che impressiona profondamente Colombo, ignaro che il mandante sia proprio il capo dei gesuiti, il Papa Nero ( l’attore Jerzy Stuhr quello di Habemus Papam ) al quale confida il suo sdegno.

Successivamente monsignor Colombo, chiamato a indagare, scopre che uno degli attentatori, Cesare Costa, è suo figlio.  Da quel momento il suo percorso umano sarà diretto nel disperato tentativo di salvare la vita ai tre dinamitardi. Al fianco di Gigi Proietti un ricco cast che annovera Sandra Ceccarelli  nel ruolo della contessa Flaminia Ricci, Lino Toffolo nel ruolo del delicato e fedele perpetuo  e da sottolineare anche la presenza di trenta giovani attori italiani tra cui Laura Scarano e Domenico Diele   che interpreta il figlio del Cardinale Colombo. Unico attore presente sia nel film di Magni di 36 anni fa che nella fiction attuale è Camillo Milli. 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>