Champions League finale in tv: Barcellona – Manchester United su Rai, Mediaset Premium e Sky (anche in 3D)

di Redazione 1

Foto: AP/LaPresse

Questa sera, in diretta dallo stadio di Wembley, andrà in onda la finale di Champions League. A fronteggiarsi, per vincere la coppa “dalle grandi orecchie”, saranno il Manchester United di Sir Alex Ferguson e Wayne Rooney e il Barcellona di Pep Guardiola e Lionel Messi.

Il big match andrà in onda su Raiuno (e in alta definizione sul canale 501HD del digitale terrestre nelle zone già raggiunte dal segnale) a partire dalle 20.25 con la telecronaca di Gianni Cerqueti, il supporto tecnico di Salvatore Bagni e le interviste di Amedeo Goria e Fabrizio Failla. Raisport dedicherà all’evento un’ampia finestra prepartita su RaiSport 2 a partire dalle 19.30 e un ampio post gara su Raiuno e Raisport 1 all’interno di 90mo minuto Champions, in compagnia di Andrea Fusco, di opinionisti e ospiti in studio.

La finale si potrà seguire anche su Mediaset Premium e Sky. Sul digitale terrestre pay le trasmissioni inizieranno alle 19.30 su Premium Calcio (e Premium Calcio HD2) con le riflessioni pre partita in compagnia di Marco Foroni, Maurizio Pistocchi, Paolo Di Canio e Arrigo Sacchi. Alle 20.30 la linea andrà a Sandro Piccinini per la telecronaca, supportato da Aldo Serena e dagli interventi a bordo campo di Pierluigi Pardo, Nando Sanvito e Francesco Vecchi.

Su Sky l’evento è proposto in 3D (Sky Sport 3D canale 206) con il commento di Riccardo Trevisani e Beppe Bergomi (nel pre partita verrà trasmesso La città dei Campioni, un reportage in tre dimensioni dedicato alle due squadre finaliste, girato dal punto di vista dei tifosi, raccontato da Tania Zamparo) o nel classico 2D su Sky Sport 1 HD e Sky Calcio HD con la telecronaca di Massimo Marianella e Massimo Mauro e gli interventi dal campo di Alessandro Alciato, Stefano De Grandis, Giovanni Guardalà e Anne Laure Bonnet. Anche Sky proporrà un ricco prepartita: Fabio Caressa a partire dalle 19.30 gestirà il salotto di Sky in compagnia di Paolo Rossi e Gianluca Vialli e, per la prima volta, del pubblico in studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>