Canale5 omaggia Ennio Morricone con il film Baarìa

di pask Commenta

Morto oggi a 91 anni uno dei maestri musicali che ha lasciato un segno nella storia del cinema.

La data di oggi 6 luglio 2020 sancisce la morte di uno dei maestri musicali più apprezzati a livello mondiale. Purtroppo ci lascia alla veneranda età di 91 anni il maestro Ennio Morricone che ha scritto molte colonne sonore, tutte diventate memorabili, per il mondo del cinema.

Canale5 tocca subito il palinsesto lasciando spazio ad una delle opere, probabilmente tra quelle più totali per il lavoro svolto, che ha più coinvolto il maestro. Difatti Baarìa è un film totalmente scritto e diretto da Ennio. Un capolavoro del cinema italiano che mediaset ripropone in prima serata questa sera per ricordarlo.

La carriera di Morricone è costellata di riconoscimenti ed onorificenze, tanto che è inutile stare qui a scriverle tutte, vi basta dare un occhio alla pagina wikipedia se proprio siete curiosi. La sua consacrazione comunque l’ha avuta con il genere western, difatti le sue musiche per questi film sono tra le più ricordate. Inoltre grazie alla collaborazione con un altro grande del cinema italiano, Sergio Leone, diedero vita ad un vero e proprio genere denominato poi “Spaghetti-Western” che vanta capolavori del calibro di “il buono, il brutto e il cattivo” fino a “C’era una volta in America” sodalizio che ha dato spessore anche a Leone.

Nonostante negli anni avesse comunque spaziato in tutti i generi del cinema, tra gli ultimi premi c’è l’oscar alla miglior colonna sonora con “The Hateful Eight” film girato in collaborazione con Tarantino nel 2016 e sempre del genere West.

La trama di Baarìa

Il film racconta la storia di una famiglia di Bagheria, Baarìa in siciliano, attraverso tre generazioni. Il racconto parte dagli anni Trenta, durante il regime fascista, per poi arrivare agli anni ottanta. Tra gli eventi storici che si intrecciano con la storia della famiglia del paese siciliano: la seconda Guerra Mondiale, le spaccature politiche, conquiste culturali, la riforma dell’agricoltura e le rivoluzioni sociali. una storia che racconta non solo l’evoluzione ideologica di una famiglia, ma anche quella della società e dei sistemi che la controllano.

Un film che è valso al maestro il riconoscimento del David di Donatello nel 2010 come miglior musicista. Appuntamento alle 21.30 su canale5.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>