Fatti in TiVù | C’è Posta per Te vince su Sogno e Son Desto, il direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri esulta per il boom di ascolti: “Maria De Filippi Regina incontrastata del sabato sera”

di Redazione Commenta

Dopo 16 edizioni, verrebbe da pensare che un programma possa essere diventato piuttosto vecchio e stantio: una trasmissione come C’è Posta per Te di Maria De Filippi sembra invece essere un appuntamento entrato a far parte della tradizione dei palinsesti della tv italiana generalista, e gli ascolti sembrano confermare questa tesi, tanto è vero che stamattina il direttore dell’ammiraglia Mediaset Giancarlo Scheri -che trasmette lo spettacolo del sabato sera campione di ascolti- ha rilasciato un plauso ufficiale alla conduttrice e autrice.

Il direttore di Canale 5 ha pertanto dichiarato:

Ieri è ufficialmente ripartita la stagione televisiva di Canale 5 e la regina incontrastata del sabato sera, Maria De Filippi, ha di nuovo sbaragliato la concorrenza.

Quello di C’è’ Posta per Te di ieri sera è un grandissimo risultato: picchi del 36% di share e di quasi 7 milioni di persone!

Ennesima dimostrazione del talento di Maria, grande autrice e conduttrice. Grazie e complimenti ancora a Maria e a tutta la sua squadra autoriale e produttiva.

Che si debba esultare per il risultato della De Filippi è più che giusto -per noi è anzi scontato-, tanto più per un direttore di rete, ma se consideriamo che la concorrenza ha proposto una trasmissione soporifera (che Massimo Ranieri non se la prenda a male, ma il titolo Sogno e Son Desto fa sospettare al dormiveglia dei poveri spettatori incantati su Rai1 che ci sono rimasti con oltre 5 milioni di sonnellini da sabato sera), potremmo pensare che a Maria non piaccia vincere facile. Mentre a Canale 5 -probabilmente-si.

La stagione è appena ricominciata, ai prossimi sabato sera per l’ardua sentenza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>