Fatti in TiVù| Amanda Knox e il delitto di Perugia a Porta a Porta, Vincenzo Scarantino arrestato dopo Servizio Pubblico, Rita Dalla Chiesa rivuole Mediaset

di Elide Messineo Commenta

Il processo sul delitto di Perugia si è concluso, momentaneamente (in attesa della Cassazione), con una condanna per Raffaele Sollecito ed Amanda Knox.

Ad analizzare tutti gli aspetti di questo processo è stato Bruno Vespa a Porta a Porta, ormai quando si tratta di delitti è sempre in prima linea, tutt’oggi viene preso in giro per i suoi plastici. Gli avvocati di Amanda Knox, che non c’era al momento della lettura della sentenza, hanno già dichiarato di voler fare ricorso, lei ha commentato l’accaduto sul network ABC, sostenendo che si tratta di una sentenza ingiusta.

Intanto l’ex collaboratore di giustizia Vincenzo Scarantino è stato arrestato subito dopo aver partecipato alla scorsa puntata di Servizio Pubblico. L’uomo aveva confessato di aver procurato la Fiat 126 imbottita di tritolo che segnò la morte di Paolo Borsellino, ma poi ritrattò tutto. Dopo l’intervista con Michele Santoro, Scarantino è stato arrestato per abusi sessuali su una ragazza con problemi psichici in una comunità del torinese.

Cambiando completamente argomento, c’è qualcuno che sente la mancanza di Mediaset: si tratta di Rita Dalla Chiesa, ormai lo scettro di Forum le è stato portato via da Barbara Palombelli e il progetto su La7 è sfumato, la conduttrice si è amaramente pentita della sua scelta, lo ha confessato a Libero:

La proposta avanzata da La7 era allettante. Mi sembrava una bella ipotesi di cambiamento, interessante e stimolante. Non sempre le cose sono semplici come sembrano. Per qualche mese abbiamo lavorato benissimo al progetto, alla fine però non è andato in porto. Mi manca il contatto con il pubblico. Non sono mai stata una vip, piuttosto un’impiegata. Tutti i giorni entravo nelle case degli italiani e loro mi considerano ancora parte del quotidiano. Non sono una donna da prima serata, sarei felice di essere parte del daytime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>