Fatti in TiVù | Le Iene accusate di sciacallaggio per il caso Stamina, gli indagati salgono a 20 e intanto Paola Ferrari sviene per il Twerkatore

di Elide Messineo 3

Davide Vannoni ancora nei guai, come chi ha voluto seguire il suo progetto: sale a 20 il numero degli indagati e scattano otto nuovi avvisi di garanzia tra medici e dirigenti regionali collegati al suo staff.

Il caso Stamina continua a fare discutere e la procura di Torino si sta dando parecchio da fare in merito: Davide Vannoni è indagato per la somministrazione di farmaci imperfetti ed esercizio abusivo della professione medica. Le carte in tavola sono completamente stravolte, fino ad oggi Vannoni era stato considerato un rivoluzionario della medicina, mentre adesso tutti sono pronti ad additarlo a causa delle forti accuse che gravano su di lui. A contribuire alla sua immagine di “salvatore” è stata anche la trasmissione Le Iene, che ha dedicato numerosi servizi al caso Stamina, interrogando anche i testimoni dei miglioramenti avuti grazie alle cure. Gli scienziati si sono scagliati contro la trasmissione di Italia 1 accusandola di sciacallaggio:

Trasfigurati i fatti provati che condannavano il metodo. Interpretando al peggio la filosofia situazionista, che mescola finzione e realtà, sono state asserite circostanze insussistenti per manipolare le sofferenze di malati e parenti. In un paese civile, Parenti e chi per lui, sarebbero anch’essi chiamati a rispondere davanti a un giudice.

E pretende delle scuse da Le Iene anche Paola Ferrari, la conduttrice di Domenica Sportiva che, secondo quanto riferito dalle fonti Rai, domenica è stata spaventata dal Twerkatore. L’inviato de Le Iene è stato accusato di aggressione e di aver fatto svenire la conduttrice, che dopo l’accaduto era in stato di shock. Dalla trasmissione hanno pubblicato il video-smentita in cui non succede niente di quanto dichiarato dalla Rai, Paola Ferrari è entrata negli studi quasi ignorando il twerkatore che, contrariamente a quanto detto, non si è attaccato a lei impedendole di divincolarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>