Simona Ventura: la signora della televisione italiana

di Redazione Commenta

La bravissima presentatrice tv Simona Ventura nasce a Bologna il 1 aprile del 1965, ma si trasferisce giovanissima a Chiavasso, in provincia di Torino con tutta la famiglia, città nella quale prende la maturità scientifica e nella quale frequenta il corso universitario per diventare insegnante di ginnastica. La passione per lo sport l’accompagna fin da ragazza, infatti partecipa ad alcune competizioni sciistiche a livello agonistico.

Inizia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo da giovanissima, vincendo alcuni concorsi di bellezza, tra i quali Miss Muretto ad Alassio, e Miss Universo nel 1988, competizione nella quale raggiunse il quarto posto. Dopo aver lavorato per una piccola rete televisiva privata locale, il suo vero debutto in TV arriva con Domani sposi su Raiuno, al fianco di Giancarlo Magalli. Lavora anche come praticante giornalista sportiva nella rete TMC, seguendo i mondiali di calcio del 1990 e commentandoli in diretta e successivamente diventando speaker di notiziari sportivi e inviata ai campionati di calcio europei in Svezia, e partecipa come concorrente ad alcuni programmi televisivi come Il gioco delle coppie e Telemike con Mike Bongiorno.

Nel 1992 Pippo Baudo la chiama per condurre qualche puntata del format Domenica In al suo fianco: da quale momento la popolarità di Simona inizia a crescere, e si fa sempre più decisa, grazie anche alla partecipazione a trasmissioni come Pavarotti International e Domenica sportiva, il programma calcistico più importante di casa Rai. Nel 1993 passa a Mediaset nel programma Mai dire goal accanto alla Gialappa’s Band, che conduce ininterrottamente fino al 1997, affiancata di volta da personaggi maschili diversi, tra i quali Teo Teocoli, Claudio Lippi, Antonio Albanese.Negli anni successivi troviamo Simona impegnata in altri programmi, sempre di grande successo: da Cuori e Denari con Alberto Castagna, Boom con Gene Gnocchi, Scherzi a parte con Massimo Lopez e Teo Teocoli, Festivalbar con Amadeus e la Marcuzzi, Gli indelebili e Comici, in programmazione nel 2000.

Nello stesso anno Simona è impegnata su Italia1 con il programma televisivo Le Iene: è certamente il programma che più di tutti le ha saputo dare visibilità e ha fatto emergere una Ventura brillante, ironica e perché no, anche sensuale! Nel frattempo presenta altri varietà importanti: Cari amici miei e Matricole (con Amadeus, Fiorello ed Enrico Papi) e Zelig facciamo cabaret, poi condotto e portato al giusto successo da Claudio Bisio. Nel 2001 ritorna alla Rai dove conduce il format Quelli che il calcio, fortunato programma domenicale di commenti alle partite calcistiche della giornata, affiancata da numerosi volti noti della tv: Gene Gnocchi, Maurizio Crozza, Massimo Caputi e tanti altri.

Nel 2002 conduce il Dopo Festival del festival di Sanremo, e l’anno successivo conduce il reality show L’Isola dei Famosi su Rai2, che ottiene un successo strepitoso ed inaspettato: la notorietà di Simona si consolida quello stesso anno grazie alla conduzione del Festival di Sanremo . Nel 2005 conduce un altro reality, che riscuote però meno successo dell’Isola: Music Farm, che si rivelerà essere un mezzo flop della brava Simona, come purtroppo sarà ancheColpo di genio con Teo Teocoli, ma verranno trasmesse solo le prime due puntate. Conduce anche il programma Le tre scimmiette, un format serale che per un breve periodo ha sostituito il ben più famoso Affari Tuoi. Dal 2008 ad oggi Simona conduce X Factor su Rai2, un talent show musicale che riscuote sempre grande successo tra il pubblico, affiancata da Morgan e Mara Maionchi.

Moltissimi sono i riconoscimenti che Simona Ventura ha ottenuto in questi anni di carriera: nel 1998 e 1999 viene nominata la Donna televisiva dell’anno, ha vinto inoltre ben sei Telegatti, molti dei quali come personaggio femminile dell’anno e quattro premi alla Regia Televisiva. Ha anche avuto esperienza nel mondo cinematografico grazie alla partecipazione al film Fratelli Coltelli di Maurizio Ponzi, che tuttavia ottiene scarso successo, e La fidanzata di papà di Enrico Oldoini, uscito nelle sale cinematografiche nel 2008.

La vita privata di Simona Ventura è stata sempre abbastanza travagliata: la relazione con il calciatore Stefano Bettarini è terminata nel 2004 dopo sei anni di matrimonio e due figli, Niccolò e Giacomo. Nel corso degli anni Simona ha avuto diverse diatribe, alcune delle quali hanno anche avuto seguito giudiziario, per colpa di alcuni atteggiamenti all’interno del palinsesto Rai e di un suo presunto uso e abuso di sostanze stupefacenti. Nel 2007 ha anche ammesso di aver fatto ricorso ad alcuni interventi di chirurgia estetica, tra i quali un aumento del seno ed un lifting: tuttavia ripete spesso che si è subito pentita di tali interventi, dovuti ad un periodo della sua vita particolarmente difficile.

Tifosa della squadra del Torino, Simona ha anche una sorella minore, Sara (12.3.1975) che ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo proprio come valletta nella trasmissione sportiva di Biscardi Il processo del lunedì e nel reality show Campioni il sogno. Simona ha da pochi anni ottenuto l’affido di una bambina, Caterina, ed in passato ha anche posato con foto sexy per il mensile Max, per una campagna contro l’AIDS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>