Pippo Baudo, cinquant’anni di carriera

di Redazione 2

Il celebre presentatore tv Pippo Baudo, il cui vero nome anagrafico è Giuseppe Raimondo Vittorio, nato in provincia di Catania il 7 giugno del 1936, dopo il diploma di liceo classico decise di iscriversi alla facoltà di giurisprudenza per seguire le orme del padre avvocato. Ma Pippo ha già le idee chiare, vuole lavorare nel mondo dello spettacolo: il giorno prima della discussione della tesi presenta un concorso di bellezza locale, poi approda a Roma negli uffici della Rai per ottenere un provino, al termine del quale viene giudicato idoneo per presentare spettacoli minori.

La sua prima esperienza in Rai è con le trasmissioni Guida degli emigranti, Primo Piano e Settevoci: tutte esperienze che lo porteranno nel 1968 alla conduzione del Festival di Sanremo, kermesse che condurrà storicamente per ben 13 edizioni, ricoprendo anche la qualifica di direttore artistico. I programmi di successo da lui condotti si susseguono: da Canzonissima a La freccia d’oro, Secondo Voi, Luna Park, Un colpo di fortuna, Spaccaquindici, Domenica In, Fantastico 5 e Serata d’onore.

A causa di contrasti interni con la Rai nel 1984 Pippo passa a Mediaset, con la qualifica di direttore artistico: dopo appena due anni però Pippo torna a casa Rai, conducendo moltissimi programmi storici quali Partita doppia, Gran premio, Papaveri e papere, Mille lire al mese per tutti gli anni ‘90. Nel 2000 conduce Nel cuore del padre dedicato ad Albano Carrisi, Novecento e Passo Doppio programma del quale è anche ideatore.

Pippo non si fa mancare anche qualche esperienza teatrale e cinematografica: in teatro lo vediamo ne L’ora della fantasia con Sandra Mondaini e Maurizio Costanzo, mentre al cinema ha partecipato nelle produzioni Zum Zum Zum, Il suo nome è donna Rosa, W le donne, L’esercito più pazzo del mondo, Anni 90 ed altre produzioni dedicate al circuito televisivo.

Curiosità: Pippo è anche pianista e nel 1959 si esibisce in tv con l’Orchestra Moonlight nella quale suonava. È direttore artistico del Teatro stabile di Catania: è stato sposato per 18 anni con la cantante lirica Katia Ricciarelli dalla quale si è separato nel 2004. Pippo ha due figli, Alessandro avuto da Mirella Adinolfi, e Tiziana avuta da Angela Lippi, sua prima moglie. Si narra che tra i due matrimoni Pippo abbia anche intrattenuto una lunga relazione con Alida Chelli.

Pippo Baudo ha scritto due libri: Intervista col successo nel 1987 e La mia tv nel 1996. Per la molteplicità dei programmi tv condotti e la sua presenza fissa in televisione, Pippo Baudo venne anche chiamato con il soprannome di Super Pippo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>