Claudia Mori la giudice di X Factor 3

di Giulia Tarroni 4

Claudia Mori, pseudonimo di Claudia Moroni, nata a Roma il 12 febbraio del 1944, inizia la sua carriera nel mondo dello spettacolo come attrice di cinema e di musical, alcuni dei quali di rilievo. Si avvicina presto anche al mondo della musica, soprattutto dopo l’incontro con Adriano Celentano, suo marito, in coppia con il quale canta alcune famosissime canzoni e vince il Festival di Sanremo nel 1970 con la celebre Chi non lavora non fa l’amore.

Dopo lungo tempo lontano dalle telecamere, la Mori è tornata negli studi televisivi in qualità di presentatrice e giudice del programma X Factor 3: nel talent show di casa Rai, è lei l’erede di Simona Ventura, che ha deciso di lasciare il programma.

Ll’arrivo di Claudia Mori a X Factor era attesissima, soprattutto a causa del ritiro dalle scene degli ultimi anni, per dedicarsi con successo al ruolo di produttrice musicale ma soprattutto di fiction.

Da anni sono lontana, per mia scelta, dalla ribalta. Dei talent show, in generale, per ciò che propongono e per come sono realizzati, non penso bene. X Factor credo sia diverso dagli altri: a mio parere è il migliore e ha le caratteristiche e le potenzialità per essere un trampolino di lancio per un vero talento

aveva detto a proposito della sua partecipazione al talent show, voluta fortemente da Giorgio Gori.

La presenza della Mori, donna dal carattere forte, all’interno di X Factor si è fatta sentire fin da subito: alla guida della categoria 25+ poco dopo l’inizio della terza puntata, la Mori ha minacciato di lasciare la trasmissione, a causa di un forte litigio con gli autori, rei di aver mandato in onda un filmato in cui si paragonava una sua foto di trent’anni fa con una attuale.

A seguito di tale episodio e di altre incomprensioni con gli autori, Claudia Mori ha rivelato in un’intervista a Daria Bignardi durante  L’Era Glaciale di non voler partecipare alla prossima edizione di X Factor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>