Che tempo che fa : niente nuvole tra Fazio e Clooney

di Enrico Nanni 8

Che tempo che fa va in onda il fine settimana, sabato e domenica su RaiTre. E’ un programma che non ha realmente bisogno di presentazioni. Si tratta sicuramente del più popolare talkshow italiano, condotto dal grande Fabio Fazio. E’ ormai giunto alla sua quinta edizione dopo il suo debutto nel 2003.

Che tempo che fa è basato sulla presenza di ospiti del massimo calibro, e sull’ablità e la simpatia del conduttore Fabio Fazio. Gli ospiti hanno sempre a che fare con argomenti o eventi di primo piano nel panorama culturale mondiale: si parla politica, economia, sport, musica, letteratura, cinema, scienza, natura e ambiente.

Lo show funziona alla grande, soprattutto, a mio avviso, grazie al fatto che le interviste sono più simili a conversazioni informali, il che porta a una maggiore comunicatività degli interlocutori. Le domande di Fazio non sono mai banali, e in poche parole colgono gli argomenti di centrale interesse per il pubblico.


Nella puntata di Sabato 12 Aprile Fazio ha incontrato niente meno che George Clooney. Amici per la pella, e da molto tempo, questa è l’impressione che danno i due nel loro incontro in studio. Bravissimi, simpatici, si scambiano battute come se stessero palleggiando qualcosa di leggero.

Clooney parla chiaramente anche del suo ultimo film Leatherheads, tradotto maldestramente in italiano In amore niente regole, sottolineando di non poter scegliere la traduzione in altre lingue dei suoi film.

Brillante lo scambio di battute, improvvisato e fresco, che sottolinea a mio parere la capacità di Fabio Fazio di mettere a suo agio le persone e di riuscire a farle comunicare. Grande personaggio non è necessariamente sinonimo di “grande comunicatore”. Ripenso ad esempio all’abilità con cui Fazio è riuscito a contenere l’insofferenza di Franco Battiato.

La dissacrante presenza di Luciana Litizzetto rappresenta poi la ciliegina sulla torta, con il suo dire/non dire che più che altro è un dire, con le sue invettive e le battute taglienti farcite di apprezzamenti per il “non gentil sesso”. Anche lei totalmente complice di Fazio, un meccanismo perfettamente oliato che funziona alla grande.

Tra gli ospiti della trasmissione ricordiamo Bill Gates, Woody Allen, Mikhail Gorbaciov, la Regina Rania di Giordania, John Landis, Paolo Coelho, David Grossman, Amos Oz, Salman Rushdie, Wilbur Smith, Enya, Zubin Metha e, solo in questa edizione, Abraham Yehoshua, Michael Stipe con i REM al completo, Ben Harper, James Blunt, Mark Knopfler, Johnny Hallyday, Wim Wenders, Ken Follett, Ian McEwan, John Grisham, Daniel Pennac, Daniel Barenboim, Kylie Minogue, Werner Herzog, Garry Kasparov, Jacques Attali e Nadine Gordimer.

Per portare il bel tempo e per guarire la febbre del sabato (e della domenica) sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>