Io e mio figlio-Il commissario Vivaldi, riassunto sesta puntata

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di  Io e mio figlio – Nuove storie per il Commissario Vivaldi. Il commissario Vivaldi (Lando Buzzanca) raggiunge Salvatore (Luigi Maria Burruano). Riceve una telefonata dal figlio Stefano (Giovanni Scifoni), che lo esorta ad andare da lui, dove attenderlo c’è anche Yuri (Paolo Romio).

L’assistente universitario spiega di essere in pensiero per Eva (Elena Bouryka) e dà al commissario la soluzione della terza equazione. Il magistrato Flavia Conti (Daniela Poggi), decide di togliere l’indagine a Saverio Stucchi (Sergio Sivori) e di affidarla nuovamente a Vivaldi.

Io e mio figlio – Il commissario Vivaldi, riassunto seconda puntata

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata  di Io e mio figlio-Nuove storie per il commissario Vivaldi. Il commissario Vivaldi (Lando Buzzanca) indaga su 4 rapinatori che hanno assalito un furgone ed hanno ferito gravemente un vigilante il cui nome è Di Leo. Stefano (Giovanni Scifoni) ha un litigio con il proprio compagno  Damien Crescenzi (Giuseppe Schisano), di cui non condivide lo stile di vita. Decide cosi di andare di dormire dal padre.

Il commissario spiega al figlio i motivi per cui si è lasciato con la madre Laura (Caterina Vertova). L’uomo si rende conto di essersi accorto troppo tardi delle esigenze dell’ex moglie, ma che adesso che sta provando a rimediare ai propri errori, per lei non è mai abbastanza. Stefano decide cosi di ritornare dal proprio compagno e di far pace con lui.

Io e mio figlio – Nuove storie per il Commissario Vivaldi su Raiuno

Da questa sera su Raiuno comincia Io e mio figlio – Nuove storie per il Commissario Vivaldi, la serie tv in sei puntate, che mescola il poliziesco e il giallo con la commedia pura, interpretato da Lando Buzzanca, Caterina Vertova, Giovanni Scifoni, Sergio Sivori, Giuseppe Schisano, Morgana Forcella, Alessandra Celi, Ornella Bonaccorsi, Renato Marotta, Luigi Maria Burruano e Daniela Poggi.

La fiction ambientata a Trieste, prodotta da Rai Fiction, e realizzata da Sergio Giussani e Giorgio Schöttler per Artisacha Produzioni Cinematografiche, racconta la vita lavorativa e affettiva dell’istintivo Commissario Federico Vivaldi (Buzzanca), uomo innamorato della sua ex moglie Laura (Vertova) e quella, molto spesso corrispondente, del suo figlio omosessuale Stefano, poliziotto razionale e attento ad ogni particolare.

In ogni puntata padre e figlio dovranno risolvere casi scottanti legati all’attualità come il traffico delle prostitute dell’est, l’eutanasia o le truffe alle assicurazioni. La linea narrativa che fa da filo conduttore a tutte le puntate della serie, invece, riguarda la morte improvvisa e misteriosa del professore Sangermano, ordinario di Fisica teorica all’Università di Trieste, che porta alla riapertura del vecchio caso di rapimento, già risolto e chiuso, della giovane Irene Ferrer.

Io non dimentico, Canale 5 ripropone la fiction con Manuela Arcuri e Brando Giorgi

Questa sera su Canale 5 alle 21.30 va in onda, in versione ridotta, Io non dimentico, il film tv trasmesso in due puntate sulla rete ammiraglia Mediaset nel 2008, prodotta da Janus International, diretta da Luciano Odorisio, interpretata da Manuela Arcuri, Brando Giorgi, Elena Russo, Sergio Muniz, Giancarlo Giannini, Giovanni Scifoni, Renato Marotta, Gianluca Grecchi e Sergio Arcuri.

La fiction, ambientata in una cittadina del napoletano degli anni sessanta, racconta la storia di Angela (Manuela Arcuri), una ragazza che fugge dai bassifondi della cittadina per lasciarsi alle spalle i brutti ricordi (una violenza subita e numerose minacce della malavita ricevute) e ricostruirsi una vita a Roma, dove vive insieme al marito Gabriele (che ha vita breve) e a suo figlio Andrea.

Il suo passato, però, torna a farle visita: Carmine Altieri (Brando Giorgi), un giovane boss senza scrupoli, ambizioso, freddo e crudele, che vuole diventare il capo della zona, e Giovanni Gagliardi (Giovanni Scifoni), un commissario assetato di giustizia, entrambi innamorati di lei, si scontrano non appena la donna torna in città. Carmine, in particolare, sfidando il potere del boss Don Salvatore Conticello (Giancarlo Giannini) e l’amore della figlia, Nina Conticello (Elena Russo), tenterà in tutti i modi di avere Angela al suo fianco, anche perché pensa che il piccolo Andrea (Gianluca Grecchi), bambino di sei anni, sia figlio suo.