Massimo Donelli: il periodo di garanzia d’autunno per Canale 5 si è chiuso con ottimi risultati

Finalmente anche Massimo Donelli ha rilasciato delle dichiarazioni sui risultati di Canale 5 riguardanti il periodo di garanzia autunnale. Ovviamente il direttore della rete ammiraglia Mediaset non poteva che essere soddisfatto. A La Stampa Donelli sciorina i numeri in particolare quelli del target commerciale (metro di giudizio valido solo per loro):

Il periodo di garanzia d’autunno si è chiuso per noi con ottimi risultati. Vuole che dia un po’ di numeri? Nel cosiddetto target commerciale, cioè la fascia dai 15 ai 64 anni, Canale 5 raggiunge il 23,5 di share contro i 18,44 di Raiuno; nelle 24 ore, Canale 5 è al 22,53% contro i 17,06 di Raiuno. Se si considera poi il totale del pubblico, nel prime time Canale 5 è al 20,89 di share, un meno 1,2 percentuale rispetto alla concorrenza, e sulle 24 ore le due reti sono alla pari con il 20,95. Pensi alle bordate che hanno sparato sul Grande Fratello: e Pinocchio, e Il medico in famiglia…Poi hanno finito le cartucce e lunedì scorso, contro Le vite degli altri, film bello ma un po’ difficile, noi abbiamo fatto il 28 e loro il 15. Ma il dato migliore arriva dal paragone con l’anno scorso, nel periodo omologo: noi cresciamo e Raiuno cala. Se poi tiene conto dell’effetto Tribù...

Annotazioni: nel target commerciale Canale 5 è sotto gli obiettivi di Publitalia; le cifre di Massimo Donelli non coincidono con quelle che tutti i blog hanno comunicato tanto che nel totale delle 24 ore, la sfida con Raiuno non è pari con il 20,95%, ma vince Raiuno con il 21,22%; lunedì era già finito il periodo di garanzia e Raiuno ha pensato di proporre un film da Oscar per confrontarsi con il GF; non ha senso parlare del reality La Tribù Missione India, perché avrebbe potuto peggiorare i risultati ottenuti da Canale 5 (chissà se avrebbe portato a casa gli stessi spettatori di Chi ha incastrato Peter Pan) o migliorarli.

Read more

Maria De Filippi parla dei progetti futuri, Italian’s got talent e i Grammy Awards e di una novità a Uomini e donne

Maria De Filippi parla dei suoi prossimi progetti  televisivi in un’intervista rilasciata al Corriere della sera: la regina del sabato sera di Canale 5, oltre ad annunciare l’intenzione di inserire a Uomini e donne un trono per over settantenni (di questo ne abbiamo già parlato stamane su Mondoreality), rilascia alcuni interessanti commenti su Italia’s got talent e i Grammy Awards.

Riguardo a Italiani che talento, Maria De Filippi dice:

Non ha nulla a che vedere con La Corrida. E’ un format molto moderno, forse troppo per le nostre abitudini televisive. Il conduttore non c’è o meglio sta dietro le quinte e sarà Simone Annichiarico. E poi ci sono tre giurati. Nello speciale siamo io, Gerry Scotti (che pensava si potesse fare la conduzione classica ma i detentori dei diritti del format non la vogliono) e Rudy Zerbi. Vediamo come va in termini di ascolti. Ma il problema vero è quello economico: gli investimenti sui programmi nuovi non ci sono.

Read more

Un medico in famiglia 7, Coppia di cuori, Italiani che talento, Mondiali di Rugby 2011: novità

Un medico in famiglia 7. Finita la sesta stagione si guarda al futuro: Lino Banfi a L’Italia sul due ha confermato che non sarà presente, causa impegni firmati in precedenza alla prossima stagione della fiction, ma non esclude di poter tornare come guest star (nella storia Libero dovrebbe partire per il New Jersey per far visita al fratello emigrato anni prima) e in pianta stabile nell’ottava stagione (se ci farà). Ora bisogna convincere Giulio Scarpati e Maria Sicabonyi. Di sicuro ci sarà Gabriele Cirilli. Le riprese di Un medico in famiglia 7 dovrebbero iniziare a settembre 2010 e la messa in onda delle nuove 26 puntate è prevista nella primavera 2011. Fabrizio Del Noce, direttore di Rai Fiction dice:

Premesso che non voglio invadere lo spazio della Rete ma non può che essere una grande soddisfazione per tutti il risultato che la fiction sta ottenendo su Raiuno. La fiction è frutto di un lavoro collettivo e di una gestazione più lunga rispetto al resto della programmazione televisiva. Certamente come Rai Fiction cercheremo di andare avanti su questa linea, puntando soprattutto sull’attualità perché il pubblico in questa fase si mostra molto più attratto dalle storie vicine alla realtà

Coppia di cuori. Su Raidue dall’11 gennaio andrà in onda Coppia di cuori. Il gioco (fonte Diva e Donna) sarà condotto da Amadeus e da una misteriosa giovane, andrà in onda dal lunedì al venerdì dopo L’Italia sul due, e metterà di fronte dei ragazzi che, per poter uscire con delle ragazze, dovranno convincere prima le mamme (il format richiama A spasso con Mamma, già trasmesso su Raiuno all’interno di Domenica In).

Read more

Gerry Scotti dice addio a La Corrida e presenta Italiani che talento

Gerry Scotti, rilasciando un’intervista al Corriere della Sera, conferma che abbandonerà la conduzione de La Corrida, ma smentisce molte delle affermazioni dette dal direttore di Canale 5 Massimo Donelli riguardo Italiani che talento (o L’Italia ha talento): è vero che la versione nostrana di America’s Got Talent andrà in onda nella prossima stagione, ma non in primavera, ma già a gennaio, non ci saranno 150 concorrenti, ma “solo” 120 e non sarà collocato il sabato sera, ma in un’altra sera della settimana, per nove puntate e senza daytime.

Il conduttore parla del talent e descrive il suo ruolo:

Sarà un programma diverso dalla Corrida dove era più facile tifare per il meno bravo. Qui sarò il garante del talento dei concorrenti … A parte Maria. che già ha detto che non lo farà,come giudici mi piacerebbero Sabrina Ferilli, Renato Zero, Gianni Morandi, Carlo Vanzina, Lucio Dalla, Mogol e Luciano Moggi … immagino nasceranno dei contrasti con me quando li vedrò eliminare i talenti che ho selezionato. Prendo a cuore le cose: credo mi si vedrà in un’insolita veste litigiosa.

Read more