La leggenda del bandito e del campione, riassunto seconda puntata

Nella seconda e ultima parte de La leggenda del bandito e del campione: Maciste (Giuseppe Lo Console) si mette d’accordo con Costante (Simone Gandolfo) per vendicarsi di Sante per il suo comportamento. Dopo aver smesso di correre, Costante chiede al suo allenatore di ricominciare. Inizia a vincere le gare di ciclismo e con i soldi della vincita acquista una casa grandissima. Sante decide di fuggire fingendo di essere un ciclista. Nel far questo, incontra Costante non vuole più avere a che fare con lui.

Agostina (Sarah Maestri) si è avvicinata molto a Costante, che adesso sembra ricambiare l’interesse. Sante Pollastri (Beppe Fiorello) chiede a Mela (Raffaella Rea) di fuggire in Francia con lei, ma viene raggiunto dai carabinieri. Sante si incontra nuovamente con la sua amata Mela. Costante decide di dichiararsi ad Agostina, ma si ammala di spagnola nella sua forma più grave.

La leggenda del bandito e del campione, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata de La leggenda del bandito e del campione. Sante Pollastri (Beppe Fiorello) è ricercato dalla polizia francese. L’uomo incontra la compagna Mela (Raffaella Mea) e dopo essere fuggito, narra di come sia nata la leggenda del bandito e del campione. Sante Pollastri e Costante Girardendo si sono conosciuti da quando erano piccoli. Vengono notati da Biagio Cavanna, agente di una squadra da corsa. Stringono una bella amicizia anche con Mela.

Il padre di Sante (Aflredo Pea) ha seri problemi economici. Chiede ad un direttore di banca di poter avere un prestito, ma costui non ha intenzione di dargli alcun aiuto. E’ questo il motivo che spinge Sante ad affrontare l’imprenditore ed a finire in carcere dopo averlo minacciato per non aver dato il prestito al padre.

Ris Roma su Canale 5

Da questa sera su Canale 5 tornano le storie del Reparto Investigazioni Scientifiche dell’Arma dei Carabinieri, non più ambientate a Parma, ma nella Capitale: ogni giovedì alle 21.10 andrà in onda Ris Roma – Delitti Imperfetti.

La nuova serie della Taodue, formata da venti episodi di cinquanta minuti l’uno, più che sequel di Ris – Delitti Imperfetti, è uno spin-off: dalla fiction sono usciti tutti i protagonisti delle passate stagioni (Lorenzo Flaherty, Romina Mondello, Michele Venitucci, Ugo Dighero e Gea Lionello), eccezion fatta per il tenente Ghirelli (Fabio Troiano) e il tenente Ayroldi (Jun Ichikawa) e sono entrati nuovi personaggi Lucia Brancato (Euridice Axen), Bartolomeo Dossena (Marco Rossetti), Costanza Moro (Mary Petruolo), Emiliano Cecchi (Primo Reggiani), come vi abbiamo già raccontato nei giorni scorsi.

A completare il cast artistico ci sono: Claudio Castrogiovanni (il Capitano Guido Brancato), Giuseppe Lo Console (il tenente Fabrizio Sassu), Pierluigi Corallo (il Maggiore Ernesto Rambaudi) e Massimo Wertmuller (il Generale Guglielmo Abrami).

Il cambiamento è stato spiegato dal regista della fiction, Fabio Tagliavia (fonte Leggo):