La leggenda del bandito e del campione, riassunto prima puntata

di Redazione Commenta

Ieri sera è andata in onda la prima puntata de La leggenda del bandito e del campione. Sante Pollastri (Beppe Fiorello) è ricercato dalla polizia francese. L’uomo incontra la compagna Mela (Raffaella Mea) e dopo essere fuggito, narra di come sia nata la leggenda del bandito e del campione. Sante Pollastri e Costante Girardendo si sono conosciuti da quando erano piccoli. Vengono notati da Biagio Cavanna, agente di una squadra da corsa. Stringono una bella amicizia anche con Mela.

Il padre di Sante (Aflredo Pea) ha seri problemi economici. Chiede ad un direttore di banca di poter avere un prestito, ma costui non ha intenzione di dargli alcun aiuto. E’ questo il motivo che spinge Sante ad affrontare l’imprenditore ed a finire in carcere dopo averlo minacciato per non aver dato il prestito al padre.

Sante e Girardengo decidono di andare dal signor Cavanna per poter iniziare a fare ciclismo a livello agonistico. Dopo essersi riuniti con un gruppo di amici, Costante cade in acqua dopo essere stato spinto da Maciste, per aver difeso Agostina e si ammala di febbre alta.

Sante ruba insieme a Maciste una medicina per salvare la vita a Costante che ha la febbre alta. Nel compiere l’impresa, Maciste rimane ferito. Questo incidente lo renderà zoppo per la vita e lo porterà ad avere un forte rancore nei confronti di Sante. Quest’ultimo con il trascorrere del tempo, continua a fare il bandito. Rimane in prigione fino a quando non viene liberato. Il padre di Costante (Gaetano Aronica) non è per nulla d’accordo sull’amicizia tra il figlio (Simone Gandolfo) e Sante.

Sante e Costante continuano ad allenarsi con la bicicletta. Sante persevera nel rubare, ma adesso ha un altro scopo: regalare ciò di cui la gente ha bisogno e che non si può permettere.

Agostina (Sarah Maestri) è innamorata di Costante, ma lui ha solo occhi per Mela. Durante una sera di festa, Mela viene violentata e si confida con Costante. La ragazza, dopo questa brutta esperienza, fugge via. I due vanno alla sua ricerca. Sante scopre che a violentare Mela è stato lo zio. Ne nasce una colluttazione tra i due, in cui lo zio perde la vita. Sante fugge a gambe levate.

Costante lo incontra nel loro rifugio segreto. Sante ha deciso di andare via e non costituirsi. E’ cosi che Costante Girardengo continua ad allenarsi e diventa campione di ciclismo. Sante è un bandito sempre più incallito.

All’interno di una casa per prostitute, Costante ritrova Mela. I due si incontrano nuovamente a prendere un caffè insieme. Costante vorrebbe aiutarla ad uscire dal mondo della prostituzione, ma Mela non solo si rifiuta di aiutarlo, ma vuole anche che lui si dimentichi di lei. Costante riferisce a Sante di aver ritrovato Mela. Il bandito la raggiunge immediatamente e la porta via con sè, dichiarandole il suo amore.

Costante scopre soltanto dopo che tra Sante e Mela è nato l’amore e si adira a tal punto da chiudere qualsiasi rapporto con entrambi. Maciste (Giuseppe Lo Console) è alle calcagna di Sante e riferisce un messaggio a Mela proprio per lui, perchè vuole un confronto diretto con l’ex amico. Maciste e Sante finalmente si incontrano. Il bandito gli chiede il favore di non fare del male in alcun modo a Mela, in nome dell’amicizia che c’è stata tra loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>