Recensione: Una moglie bellissima

Una storia come tante, in un’Italia di provincia dove la vita scorre lentamente tra il lavoro, la famiglia ed i sogni di una coppia, che altro non chiede alla vita se non la tranquillità economica. E’ la storia di Mariano e Miranda, sposati da dieci anni, che vivono in un paesino agricolo della Toscana, dove gestiscono un banco di frutta e verdura.

Vita tranquilla, vacanze in campeggio, unico sogno nel cassetto quello di comprare un negozio in muratura per trasferirvi la propria attività. Tra le cassette di frutta, la bellezza di Miranda (Laura Torrisi) non può non essere notata dagli avventori abituali o di passaggio, tanto che  un fotografo di moda viene totalmente rapito dalla sua sensualità, fino al punto da proporle di posare nuda per un calendario. Inizialmente la coppia rifiuta, ma poi , pensando al progetto da realizzare ed alla cifra stratosferica offerta per i dodici scatti, si lascia convincere.

In poco tempo il tranquillo menage quotidiano della famiglia viene sconvolto, trascinato alla deriva come una barca in un mare in tempesta. Anzi, come uno yacht in un fiume di champagne, perché è questo ciò che attende Miranda, mentre il povero Mariano resta a terra.
Una storia non troppo lontana dalla realtà, perché un qualunque Gabriel Garko potrebbe irrompere nella vita di ognuno e trasformare sogni inconfessati in concretezza.

Read more

TV mattone grazie al cinepanettone

 

Si avvicina il Natale e con le feste arrivano i nuovi classici del cinema Italiano: i cinepanettoni. Cosa sono? Sono quei film che escono durante le festività e che invadono, per la loro promozione, tutti i programmi televisivi delle settimane precedenti, ricordandoci così che gli autori televisivi sono andati già in vacanza, per lasciare spazio ai messaggi promozionali.

Ogni anno è così e non si scappa. I palinsesti cambiano perché ci sia spazio per tutti senza scontentare nessuno, perché gli attori dei cast dei suddetti film possano presenziare i programmi, proporre le loro gag, che ha distanza di anni sono abbastanza simili, e lanciare il trailer.

Il fenomeno, pari soltanto all’uscita di un libro di Bruno Vespa, potrebbe essere interessante per provare a fare una piccola caccia all’errore durante le interviste degli attori, ma ahimè, le risposte sono sempre le stesse. Di contro è rassicurante perché non risultano mai contraddittori (vi immaginate l’ottimo Pieraccioni che parla della sua partner definendola prima bellissima e poi un cesso che cammina? O De Sica che parla della Hunziker e per sottolinearne la bravura ricorda il film che fece con Alberto Tomba, Alex l’Ariete? Così si che seguirei tutte le loro comparsate in Tv: almeno ci sarebbe un colpo di scena, no?) e soprattutto, sono spalleggiati ottimamente dal conduttore del programma che conferma la validità della pellicola e la consiglia a tutto il pubblico.

Read more