TV mattone grazie al cinepanettone

di Diego Odello 5

Natale in crociera

 

Si avvicina il Natale e con le feste arrivano i nuovi classici del cinema Italiano: i cinepanettoni. Cosa sono? Sono quei film che escono durante le festività e che invadono, per la loro promozione, tutti i programmi televisivi delle settimane precedenti, ricordandoci così che gli autori televisivi sono andati già in vacanza, per lasciare spazio ai messaggi promozionali.

Ogni anno è così e non si scappa. I palinsesti cambiano perché ci sia spazio per tutti senza scontentare nessuno, perché gli attori dei cast dei suddetti film possano presenziare i programmi, proporre le loro gag, che ha distanza di anni sono abbastanza simili, e lanciare il trailer.

Il fenomeno, pari soltanto all’uscita di un libro di Bruno Vespa, potrebbe essere interessante per provare a fare una piccola caccia all’errore durante le interviste degli attori, ma ahimè, le risposte sono sempre le stesse. Di contro è rassicurante perché non risultano mai contraddittori (vi immaginate l’ottimo Pieraccioni che parla della sua partner definendola prima bellissima e poi un cesso che cammina? O De Sica che parla della Hunziker e per sottolinearne la bravura ricorda il film che fece con Alberto Tomba, Alex l’Ariete? Così si che seguirei tutte le loro comparsate in Tv: almeno ci sarebbe un colpo di scena, no?) e soprattutto, sono spalleggiati ottimamente dal conduttore del programma che conferma la validità della pellicola e la consiglia a tutto il pubblico.

Una moglie bellissima

Quali sono i cinepanettoni di quest’anno? Escluso il film di Claudio Risi con Massimo Boldi Matrimonio alle Bahamas, che ha anticipato i tempi per non scontrarsi con le altre uscite natalizie o come dicono sulla locandina, per non dover aspettare Natale per ridere (a voi la scelta della giustificazione più valida), rientrano nella categoria Natale in Crociera con Christian De Sica, Nancy Brilli, Fabio De Luigi, Aida Yespica, Michelle Hunziker, Alessandro Siani e la regia di Neri Parenti e Una moglie bellissima di Leonardo Pieraccioni, con, oltre a lui, Laura Torrisi, Gabriel Garko, Massimo Ceccherini, Rocco Papaleo, Francesco Guccini e Tony Sperandeo.

Andando a memoria (molto scarsa, quindi mi appoggio a voi, cari lettori) ho visto Pieraccioni dalla Ventura e dalla De Filippi, così come la squadra di Neri Parenti, che tra l’altro è stata vista pure a Domenica In. E’ possibile che la maggior parte di questi personaggi si vedano solo quando c’è da far pubblicità ai loro film?

Concludendo: non sono contro il film panettone, di cui avrò ancora modo di parlare, ma contro le trasmissioni che diventano veri e propri mattoni, per chi, come me, guarda spesso la televisione e si imbatte sempre nelle stesse gag, sempre negli stessi personaggi, saltando da un canale all’altro. Proporrei di convincere (o costringere) gli attori dei film di Natale a creare per ogni trasmissione a cui partecipano, un modo differente di raccontare il film, nonché di non mandare più in onda il trailer, sostituendolo magari con una performance live di recitazione dello spezzone che vogliono promuovere.

D.O.

Commenti (5)

  1. Che scatole questi film, concedetemi questa licenza perchè veramente mi hanno stufato, e poi dai diciamocelo, sono sempre uguali!!! cambia solo ed esclusivamente l’ambito nel quale sono svolti… va be… a qualcuno piacerenno pure.
    Al massimo li vedrò in Tv tra qualche tempo e proprio se nn ci sarà nulla di meglio da vedere.

  2. A furia di vedere trailer e spezzoni mi sembra di aver già visto il film…pazienza, il botteghino incasserà un biglietto in meno

  3. I Cinepanettoni, possono non piacere, eppure son quelli che tengono alto il cinema italiano. Pensate come stiamo messi male!

  4. …su raiuno c’è Pieraccioni!!!!evviva, tanto per cambiare!!

  5. é assurdo che ormai non conti più la qualità del film: basta solo che ci dicano di vederlo nelle varie trasmissioni (spesso anche al tg) e via alle file al cinema! ma ogni 50 anni non dovrebbe uscire fuori un matto che voglia fare un genocidio…?

Rispondi