The Company su Rai4 la miniserie dedicata alla CIA

Da questa sera su Rai 4 andrà in onda The Company, la miniserie in sei episodi, basata sull’omonimo romanzo di Robert Littell, trasposto per la tv da Ken Nolan, prodotta da Ridley Scott, diretta dal due volte nominato agli Oscar Mikael Salomon, dedicata all’attività della più celebre delle agenzie d’intelligence internazionali, la CIA.

Al centro della vicenda c’è infatti la movimentata storia professionale di tre agenti della CIA, Jack McAuliffe (idealista ingenuo assunto a Yale), James Jesus Angleton (a capo del controspionaggio) e Harvey Torriti (detto The Sorcerer), attivi dalla metà degli anni cinquanta sino al crollo dell’Unione Sovietica: impegnati in prima linea in alcuni celebri episodi dello scontro Usa-Urss – dalle rivolte anti-sovietiche di Berlino (1953) e Budapest (1956) al fallito sbarco anti-castrista della Baia dei Porci (1961) – le tre spie concentrano i loro sforzi sull’individuazione di una talpa del KGB interna all’agenzia, in una dura lotta sotterranea in cui la tensione idealista degli esordi lascia presto spazio ad azioni spregiudicate e a un paranoico e permanente clima di complotto.

Ad interpretare i tre agenti della CIA ci sono Chris O’Donnell (McAuliffe), Alfred Molina (Torriti) e Michael Keaton (Angleton). Tra gli interpreti principali troviamo anche: Rory Cochrane (Yevgeny Tsipin), Alessandro Nivola (Leo Kritzsky), Natasha McElhone (Elizabet Nemeth), Alexandra Maria Lara (Lili), Anthony Sher (The Rabbi) e Simon Callow (l’ufficiale Elihu).

Read more

Recensione: The Eye

Girare il remake di un film non è mai un’operazione facile. Girare quello di The Eye, la pellicola made in Cina (Hong Kong) diretta da Oxide Pang Chun e Danny Pang nel 2002, considerata da molti amanti del genere un capolavoro, è ancora più difficile. Se poi si pensa, che la cultura orientale è molto differente da quella occidentale, ciò che poteva essere difficile diventa arduo.

Non curanti del pericolo flop (abilmente evitato), il duo francese, David Moreau e Xavier Palud, splendidi artefici dell’inquietante Them, provano a riproporre The Eye in versione occidentale e seppur il risultato sia una copia sbiadita dell’originale (a mio avviso i personaggi cinesi sono molto più paurosi), non si può dire che il film non sia apprezzabile.

Per questo motivo, proverò a valutarlo senza fare paragoni, che non reggono, basandomi solamente su ciò che uno spettatore, ignaro di essere, di fatto, di fronte ad una copia, può notare.

Read more

Weekend al cinema: arrivano Next, Juno e Claudio Bisio

Il primo weekend d’aprile si presenta ricco di film, ben nove (quattro italiane), di vario genere, dall’horror alla commedia romantica e alcuni, almeno da come si presentano, molto intriganti.

Per gli amanti del cinema straniero, ricordo il vincitore dell’oscar per la sceneggiatura originale Juno, il thriller con Nicolas Cage, Next, il remake dell’horror The Eye e il poliziesco diretto da Ben Affleck Gone Baby Gone.

Per coloro che invece preferiscono le pellicole italiane a quelle straniere, potrebbero piacere il film All’amore assente, una storia particolare e misteriosa e la più semplice e allegra Amore bugie e Calcetto, con Claudio Bisio.

Read more

Aprile 2008 al cinema: Juno, Next, In amore niente regole, Step Up 2, Saw IV, I cacciatori

Aprile sembra essere il mese dei registi attori: in arrivo nelle sale cinematografiche italiano abbiamo il film Gone Baby Gone di Ben Affleck, la commedia In amore niente regole di George Clooney e il drammatico Interview di Steve Buscemi.

Nel quarto mese dell’anno bisogna segnalare anche il documentario di Martin Scorsese sui Rolling Stones, il film premio oscar per la miglior sceneggiatura originale Juno, il thriller con Nicolas Cage Next, il quarto capitolo di Saw e il secondo di Step Up, il remake del film The Eye. Fra le novità italiane tante pellicole di genere drammatico e commedia tra cui Amore, bugie e calcetto con Claudio Bisio.

Vediamo inisieme nel dettaglio i film programmati per il mese di Aprile:

Read more