Preferisco il paradiso, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso. Corre il XV secolo e Filippo Neri (Gigi Proietti), è un prete che ha intenzione di andare a Roma per poi arrivare alla meta finale (nelle Indie). Il prete va predicando l’amore di Dio a molti orfani, tra cui un certo Pierotto (Niccolò Senni).

Un altro dei bambini il cui nome è Mezzapagnotta (Mariano Matrone) è adirato con Pierotto per il suo avvicinamento al prete e lo punisce facendolo dormire al freddo e sotto la pioggia. Il piccolo Pierotto inizia a stare molto male per la notte trascorsa fuori. Mezzapagnotta e gli altri orfani sono disperati per le sue aggravate condizioni di salute e lo portano da Filippo credendo sia morto. In realtà, il bambino sta molto male.

Preferisco il paradiso su Raiuno Gigi Proietti è San Filippo Neri

Questa sera su Raiuno va in onda la prima puntata di Preferisco il paradiso, il film tv in due parti coprodotto da Lux Vide e Rai Fiction diretto da Giacomo Campiotti, con Gigi Proietti che veste i panni di Filippo Neri, il prete che dedicò tutto se stesso ai giovani diseredati, famoso per la frase “State buoni se potete”, proclamato santo nel 1622, definito in più modi, da “il santo della gioia”, a “il giullare di Dio”, da “il secondo apostolo di Roma” a “Pippo il buono”.

Neri, nato a Firenze nel 1515, si trasferì a Roma giovanissimo e per sessant’anni si occupo di ragazzi di strada avvicina doli alla Chiesa e alla liturgia in un modo personalissimo, facendoli divertire, giocando e cantando con loro, creando l’Oratorio. Quando gli fu chiesto se voleva diventare cardinale il prete rispose:”Preferisco il paradiso!” (da qui il nome del film tv).

Nella fiction, ad affiancare Gigi Proietti c’è un cast di tutto rispetto, formato da Francsco Salvi (Persiano Rosa), Roberto Citran (il cardinale Capurson), Sebastiano Lo Monaco (Principe Nerano), Francesca Chillemi (Ippolita), Josafat Vagni (Mezzapagnotta), Francesca Antonelli (Zaira), Niccolò Senni (Pierotto), Adriano Braidotti (Alessandro), Jesus Emiliano Coltorti (Camillo), Francesco Grifoni (Aurelio), Mariano Matrone (Mezzapagnotta da bambino) e Toni Mazzara (Galiotto).