Nebbie e delitti: cosa è mancata alla terza stagione? Si farà la quarta?

di Redazione 18

Nebbie e delitti 3 non è andata molto bene: nella puntata conclusiva lo share non è arrivato nemmeno all’8% e gli spettatori sono stati poco più di due milioni. Che cosa è mancato alla fiction di Raidue?

Secondo Aldo Grasso (Corriere della sera) a penalizzare il prodotto di Luca Barbareschi è stato il cambio di location in quanto Torino non ha la stesse atmosfere di Ferrara ed è un luogo molto più conosciuto agli spettatori. Dello stesso avviso è Roberto Levi (Il Giornale) che ribadisce come ci sia un “Deficit di atmosfera e fascinazione che le due serie precedenti riuscivano a trasmettere e quella di oggi non è più in grado di offrire”.

Non sono dello stesso avviso Alessandra Comazzi (La Stampa) felice di vedere Torino raccontata da Giampaolo Tescari e Micaela Urbano (Il messaggero), che trova che il commissario Soneri resti sempre il commissario Soneri a prescindere dalla città, gli amori e le luci.

Visto l’andamento: ci sarà una quarta stagione per Nebbie e delitti? Sarà ancora girata a Torino? Lo scopriremo nei prossimi mesi. Voi la vorreste?

Commenti (18)

  1. Nebbie e delitti 3 l’ho seguito perche Soneri e’ ” il commisario ” che preferisco insieme e Montalbano…..pero’ devo dire che lo preferivo di gran lunga quando era ambientato a Ferrara…..vorrei nebbie e delitti 4 ma ambientato nuovamente al Ferrara…….

  2. In queste settimane sto rivedendo “Nebbie e delitti” la prima serie, su Raisat Premium. Mi era piaciuta moltissimo allora, e mi piace ancora di più adesso.Barbareschi è bravissimo, gli altri attori tutti bravi e ben scelti, intelligenti e non banali i dialoghi, grigia e misteriosa Ferrara, credibili le facce dei piccoli ruoli (per fortuna assenti i grandi fratelli, veline, amanti ecc.), rispettati i tempi della narrazione…. Come un bel libro non solo resiste ad una rilettura ma si apprezza ancora di più. Domande: perchè quando un prodotto riesce così bene le produzioni Rai sentono sempre la necessità di modificarlo, peggiorandolo? perchè trasformare un racconto originale e di qualità in un telefilm d’azione dozzinale e anonimo? perchè cambiare città quando Ferrara era protagonista come Soneri? e, soprattutto, perchè sostituire un regista del calibro di Riccardo Donna, che riesce a dare un tocco autoriale anche quando gira sceneggiati per famiglie cretine (ottenendo tra l’altro grandi ascolti!)? Povera Rai, continuiamo così, a farci del male…..

  3. Ho di nuovo e con piacere rivisto su Rai Premium la serie di Nebbie e Delitti. Preferisco di gran lunga l’ambientazione a Ferrara che a Torino, certamente senza togliere nulla allo splendido capoluogo piemontese.
    Il personaggio del commissario Soneri in effetti è un po’ sornione e ben si adatta all’atmosfera nebbiosa della città estense, al ritrovarsi da Alceste, al peregrinare sulle rive del fiume fino al mare, l’acqua e la nebbia scorrono al passare degli eventi, e tra le loro trame Soneri riesce prima o poi a intuire le misteriose verità dei casi accaduti. C’è dello stile tra tanto trash in televisione. Uno stile che va coltivato anche in altre creazioni, se non si vuole ridurre questa serie a ulteriori esasperazioni.

  4. Vorrei rivedere presto Nebbie e delitti, ma nuovamente a Ferrara, e con il vecchio cast. Credo sia importante una immagine delle terre padane, anche per chi vive più a sud, come è stata data nelle prime due serie. A presto, commissario.
    Corrado

  5. Sarebbe meglio ritornare nella “rossa” Ferrara e magari anche con la “biricchina” Natasha Stefanenko. Il “disinvolto” Luca Barbareschi sembrava soffrisse della mancanza di Natasha. La “fredda” Anna Valle era ancora in Le stagioni del cuore. Una puntata con la Celeste Cuppone era più che sufficente (speriamo di non rivederla in Nebbie e Delitti 4). Meglio la nebbia e l’umidità di Ferrara che la neve e il gelo di Torino.

  6. Nebbie e delitti è stata davvero una sorpresa. Non l’ho visto in TV ma, per caso l’ho ritrovato su internet.
    Le prime due serie sono davvero, davvero belle e concordo con chi auspica una quarta serie di nuovo a Ferrara, con le sue atmosfere da noir francese d’altri tempi in cui Barbareschi rendeva davvero al meglio.
    Comunque il giudizio finale è molto positivo. 9

  7. Sono più che d’accordo con Te. Ciao
    Corrado dice:

    Vorrei rivedere presto Nebbie e delitti, ma nuovamente a Ferrara, e con il vecchio cast. Credo sia importante una immagine delle terre padane, anche per chi vive più a sud, come è stata data nelle prime due serie. A presto, commissario.
    Corrado

  8. Speriamo non diano ascolto a certi giornali e che “Nebbie e Delitti 4” ritorni come era nelle prime due edizioni sia come location sia come cast, altrimenti sarà un fallimento come lo è stato nella 3a serie.
    P.S.: speriamo si sbrighino a farla la 4a serie, anche gli attori invecchiano.

  9. Spero che torni alla vecchia location a Ferrara e con le musiche di Vince Tempera,di cui si è sentita la mancanza nella terza serie.

  10. A me che sia ambientata a Ferrara o a Torino poco importa sono le storie, la recitazione di Barbareschi che mi piace e l’umanità di questo commissario da lui interpretato. Certo quando era a Ferrara lo trovavo più intrigante, ma forse perchè conosco Ferrara e tutto sommato la nebbia mi piace….quando non devo guidare. Spero che torni la quarta serie, magari non in Rai, ma su Rai Premium, perchè non è giusto che noi <> non possiamo vedere quello che ci piace…sbaglio o il canone lo pago anch’io???!!!

  11. La serie girata a Torino perde la sua forza. L’ambientazione ed il contesto che c’e’ a Ferrara rendono il tutto ricco di fascino, la nebbia, il Po, il suo ufficio, Alceste. Spero sia stata una parentesi, e spero anche che il fantastico Commissario Soneri torni a Ferrara, e torni ad essere un po’ piu’ malinconico e solitario.

  12. Nebbie e Delitti è uno dei pochissimi prodotti ben riusciti alla Rai, sono d’accordo riguardo all’errore commesso con il cambio di location, Ferrara e dintorni è il posto ideale e più congeniale alla serie. Torino è una gran bella città, ma non è la scelta giusta.
    Il fascino esercitato dalla gente del Po e dalla città stessa dava spunto a parecchie idee per il personaggio, non hanno mai considerato di mettere lui al centro di un’accusa di omicidio, o delle famose sette che si dice via siano da quelle parti. Ad ogni modo, spero che comunque vi sia un ritorno della serie con la quarta stagione e che i “vecchi” personaggi tornino ad intrecciarsi fra di loro, anche se in un altro luogo.
    A presto Soneri!

    1. E’ una delle serie che preferisco (dopo Montalbano) ma l’atmosfera di FERRARa era unica (episodi mare inverno.. .il Po’.. Comacchio) non mi è piaciuta l’ultima serie a Torino, l’ultima puntanta non l’ho nemmeno vista… ci sarà una 4 serie a Ferrara?

  13. Roberto 09 maggio 2017 il 01:13
    Sto rivedendo su Rai Premium la serie di Nebbie e Delitti. A distanza di tempo mi è piaciuta ancora di più. La calma e la riflessione di Soleri si contrappone molto bene al siciliano Montalbano.
    Perchè la serie è stata interrotta. I casi sono stati ben proposti, gli attori bravi, poco importa se la location sia stata Ferrara o Torino ; il commissario Soleri è sempre lo stesso. Chi ci svelerà il mistero dell’interruzione di questa bella serie.

    1. meraviglioso Soneri di Barbareschi…meravigliosa la location iniziale…ma i dialoghi .l’interpretazione , la colonna sonora , lectrame….uniche. Neanche R. Schiavone affascina come il Soleri di Nebbie e delitti❗❗❗

  14. Non capisco perche’ci propongono Montalbano per l’ennesima volta e non la fiction nebbie e delitti con Luca barbareschi su Rai 1 un

    Non capisco perche’ci propongano per l’ennesima volta Montalbano e non nebbie e delitti con Luca barbareschi su rai1 tra l’altro un prodotto fatto monto bene con attori che non hanno nulla da invidiare con quelli di Montalbano – spero che possiate mettere in cantiere anche la quarta serie pero’ a Ferrara e non a Torino un posto non adatto al personaggio

    Non capisco perche’ Ci propongano per l’ennesiva Volta Montalbano e non nebbie e delitti con Luca barbareschi un prodotto bellissimo con attori che non hanno nulla da invidiare con quelli di Montalbano- spero che venga messa in cantiere la quarta serie ma a Ferrara e non a Torino-location piu’ adatta al personaggio

  15. Sono un grande amante delle fiction poliziesche e trovo nebbie e delitti la migliore serie presentate dalle varie televisioni pubbliche e no.
    Aspetto con ansia la possibilità di rivedere il commissario Sondrio.
    Un suo ritorno a Ferrara con Juvarra avrebbe un grande effetto rivalutando anche la stagione 3.

    1. Sarebbe bella una quarta serie di Nebbie e Delitti magari a Parma dove e’ nato il personaggio di Valerio Varesi, il commissario Soneri.
      In assoluto il miglior commissario apparso sulle reti Rai.
      Speriamo che in Rai si diano una mossa nel fare la quarta serie perche’ oramai sono passati 8 anni dalla terza serie.
      Barbareschi, Stefanenko e il regista Riccardo Donna dovrebbero esserci assolutamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>