2 mamme di troppo, prossimamente la serie con Lunetta Savino e Angela Finocchiaro

di Diego Odello 1

Lunetta Savino e Angela Finocchiaro stanno per tornare sui nostri teleschermi: prossimamente andrà in onda su Canale 5 2 mamme di troppo, la serie televisiva tratta dall’episodio pilota andato in onda quasi un anno fa, a gennaio, sulla rete ammiraglia Mediaset.

Le due attrici, che si sono ritrovate a Torino per riprendere i ruoli della vedova pugliese e massaggiatrice Lellè (Savino) e dell’elegante aristocratica Gabry (Finocchiaro), saranno le protagoniste di sei nuovi episodi della fiction, ancora una volta diretta da Antonello Grimaldi.

Il quotidiano La stampa riporta alcune anticipazioni di ciò che vedremo: le due donne hanno aperto nella villa della nonna di Gabry (Angela Goodwin) un Relais; la nonna morirà, ma non si troverà il suo testamento e l’ex marito di Gabry cercherà di accaparrarsi l’eredità; Alessandro (Giorgio Pasotti) andrà per lavoro in Corea, mentre la mogliettina Rita (Sabrina Impacciatore) si invaghirà di uno schermitore (Marco Cocci); Lellè scoprirà una nuova femminilità; Gabry diventerà molto più umana.

Nel cast, oltre agli attori sopracitati, ci saranno anche Paolo Bessegato, Nino Castelnuovo, Maria Amelia Monti, Pamela Prati, Pierfrancesco Loche, Rudiger Vogler e Bebo Storti.

La Savino garantisce:

Siamo come la strana coppia di Neil Simon, diverse in tutto, ma unite sotto lo stesso tetto. C’è tanto divertimento, ci sono situazioni grottesche, inverosimili.

La Finocchiaro aggiunge:

Gli autori hanno giocato con situazioni paradossali. I personaggi sono spinti al limite.

Antonello Grimaldi conclude:

Avere insieme due signore comiche è una rarità per la fiction italiana.

Riuscirà la serie a replicare il successo del film tv, che all’epoca toccò quota 7 milioni di spettatori?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>