Fessbuc, la serie parodia di Facebook è già in rete

di Diego Odello 6

Verrà presentata al RomaFictionFest martedì 7 luglio la sitcom Fessbuc, una fiction composta da mini episodi di 9 minuti ciascuno, pensata per il pubblico di internet (le prime due puntate Curriculetto e Appuntamento al buio, sono già andate in onda e potete vederle dopo il salto).

La serie, ideata e direttta da Giorgio Centamore, Arturo Di Tullio, Max Garbarino, Alessandro Coscia e Davide Crestani racconta le disavventure dell’agenzia pubblicitaria B&Lino (ora in crisi) e dei suoi dipendenti che passano tutto il tempo a chattare e a cercare amici online con Fessbuc: dal capo Big Boss (Lucio Gardin) che assume Melina (Camilla Cavo) solo per il suo video curriculum hard a Oscar (Arturo Di Tullio), l’account, che fa sesso virtuale con la misteriosa Eva, che altri non è che la segretaria bruttina Santina (Margherita Antonelli), che detesta da sempre.

Con la B&Lino lavorano anche i dimissionari creativi senior Jan Pol (Max Garbarino) e Gotiè (Tony Rucco), i creativi junior Testa e Croce (Peppe e Ciccio), la centralinista Monia (Patrizia Deitos), l’intellettuale insopportabile Cassandro (Giorgio Centamore) e l’amministratore delegato della società Pharmaceutics Eleonora De Martini (Margò Volo), detta La Cliente.

Al Tgcom, Alessandro Coscia spiega come è nata l’idea di Fessbuc:

Assolutamente in maniera casuale. Max Gambarino, impossibilitato un Natale per un colpo della strega, ha iniziato a meditare sui nuovi fenomeni del web e così ha avuto l’idea di parodiare il mondo di Facebook e tutte le sue contraddizioni. Ad aggiungersi a questo poi c’è stata la notizia di una nuova serie americana The Guild , lanciata dapprima sul web da un gruppo di autori indipendenti e poi grazie all’enorme successo scelta per la tv. Max ci ha contattati quindi, con l’idea di emulare questo modello americano vista anche la situazione del mercato italiano. Abbiamo quindi deciso di ispirarci a The Guild, sfruttando le potenzialità di internet ma prendendolo in giro allo stesso tempo.

In futuro, rivela sempre Coscia, si spera che Fessbuc possa essere acquistato da qualche televisione. Per tutte le informazioni sulla serie e i personaggi vi invito a dare un’occhiata al sito ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>