Ascolti Tv lunedì 26 settembre 2011: testa a testa tra Tiberio Mitri – Il campione e la miss e Baila!

di Redazione Commenta

Le polemiche e le beghe giudiziarie potevano, alla fine, risultare utili per far aumentare l’attesa attorno a Baila!, il nuovo talent show di Canale 5. E così fondamentalmente è stato con il programma condotto da Barbara D’Urso che ha attirato la curiosità di 4.013.000 spettatori, pari ad uno share del 18,79% e ha vinto la serata in valori percentuali, soprattutto per la maggiore durata. Rai 1, dal canto suo, non è molto distante e con la fiction Tiberio Mitri – Il campione e la miss conquista il seguente risultato, utile per vincere la serata ma solo in valori assoluti: 4.132.000 spettatori, con uno share pari al 15,99%.

CSI: Miami si rivela per Italia 1, anche questa settimana, una vera miniera d’oro capace di attrarre un numero sostanzioso di spettatori. Il pubblico conquistato ieri, con gli episodi intitolati Il male è invisibile e Caccia all’uomo, è formato da 3.216.000 spettatori, pari ad uno share dell’11,96%, un numero sufficiente per allontanare la concorrenza di Rai 2. La seconda rete di Stato, invece, con la puntata di ieri del programma Voyager, si è dovuta accontentare di 2.289.000 spettatori, con uno share pari all’8,85%.

Per quanto riguardo il confronto diretto tra le terze reti, Rete 4 ha potuto contare, nuovamente, sull’apporto fondamentale di Steven Seagal: il film The Patriot, infatti, allontana la concorrenza e conquista 1.900.000 spettatori, pari ad uno share del 7,15%. Un film anche per Rai 3 che con la pellicola dal titolo Unico testimone, però, non è andata oltre 1.395.000 spettatori, con uno share pari al 5,04%. La 7, infine, affidandosi a Gad Lerner, ha totalizzato ben 1.519.000 spettatori, pari ad uno share del 7.07%, con una nuova puntata de L’infedele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>