Violetta e Victorious: serie tv e talent show, un mix vincente

di Elena Selmi Commenta

I talent show non spopolano solo negli studi televisivi, ma anche nelle serie televisive. Violetta in onda su Disney Channel e Victorious su Nickelodeon ne sono un esempio. Entrambe le serie vedono protagonisti giovani pieni di talento, che studiano per realizzare i loro sogni.

Victorius

Proprio da questa settimana Nickelodeon, trasmette una rosa di episodi inediti di Victorious, la serie tv con Victoria Justice e Ariana Grande. I protagonisti frequentano la Hollywood Arts e sognano tutti di entrare nel mondo dello spettacolo. Fin qui tutto normale, insomma. Ma Victorious si distingue per un semplice motivo. Non tutti vogliono fare i cantanti o i ballerini. Nella serie tv si mostrano altre e varie professioni artistiche: c’è Harry, per esempio, il migliore amico di Tori Vega che sogna di fare il tastierista, suona il pianoforte e all’interno del suo armadietto ha disegnato una pianola… C’è Blake che vuole fare il regista… E c’è perfino Robbie: un giovanissimo ventriloquo con il suo inseparabile pupazzo Rex. Insomma, ce ne sono di artisti che potrebbero ispirare nuove categorie nella scuola di Amici di Maria de Filippi… Certo, ovviamente non mancano le canzoni nemmeno in Victorious, sono quelle cantate da Victoria Justice che nei panni di Tori Vega studia per diventare una cantante.

Violetta

Violetta e i suoi amici frequentano Lo Studio 21 a Buenos Aires. Anche questa è una scuola per giovani talenti, ma tutti accumunati dalla passione per il canto e per la danza. Violetta è una ragazza timida e romantica, che ce la metterà tutta per essere presa alle selezioni di un reality show… A differenza di Victorious, in Violetta si dà anche molto più spazio a tutte le vicende sentimentali e amorose dei protagonisti. La stessa Vilu è indecisa tra due ragazzi: Tomas e Leon. Ma tornando all’idea di talent show insita anche in Violetta, questa serie si differenzia dalle altre perché decide di raccontare un ambiente internazionale e lo fa raccontando di personaggi provenienti dalle varie parti del mondo, ma soprattutto coinvolgendo attori di varie nazionalità come il nostro italianissimo Ruggero Pasquarelli. Anche in questo caso, forse, Amici potrebbe trovare una qualche ispirazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>