Mad Men, la terza stagione su Cult

di Redazione Commenta

Questa sera su Cult (canale 319 di Sky) va in onda, in prima visione assoluta, la terza stagione di Mad Men, la serie trasmessa da AMC, ambientata nella New York degli anni sessanta.

Nei nuovi tredici episodi della serie, per Don Draper (John Hamm), il pubblicitario della Sterling & Cooper, latin lover sposato, dal passato misterioso, ci sono novità di un certo rilievo: la terza gravidanza di sua moglie Betty (January Jones), la compagna più volte cornificata dal marito, risveglia nel protagonista i ricordi della sua traumatica infanzia; Betty, che in questa serie gli renderà pan per focaccia (il matrimonio continuerà a scricchiolare), dovrà anche fare i conti con il peggioramento della demenza senile di suo padre.

Le novità colpiscono anche la sua agenzia pubblicitaria: i nuovi proprietari inglesi (in particolare il nuovo capo del settore finanze Lane Pruce intepretato da Jared Harris) hanno deciso di adottare una nuova linea di gestione e ciò comporta il licenziamento di parte degli impiegati; Roger (John Slattery), socio fondatore dell’agenzia, dovrà prendere decisioni difficili; Peggy (Elisabeth Moss), neo copywriter, ha una relazione platonica con un prete che le ha chiesto di realizzare una campagna per la sua parrocchia; Pete (Vincent Kartheiser) scopre che il figlio di Peggy è suo; Don, complice un lavoro con Conrand Connie Hilton, dovrà andare per un breve periodo a Roma.

Tutte le storie si svolgono nel 1963, l’anno in cui viene assassinato il presidente John Kennedy (il 22 novembre 1963 a Dallas) e gli Stati Uniti, sotto shock, assistono anche all’omicidio di Lee Harvey Oswald, colui che era stato accusato di essere il killer del Presidente.

Se avete amato le prime due stagioni di una delle serie più premiate d’America (quest’anno Emmy Award come miglior serie drammatica e come migliore sceneggiatura), non perdetevi ogni domenica alle 21.00 Mad Men. Per tutte le informazioni sulla serie vi consiglio di visitare Serietivu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>