24: Jack Bauer torna per salvare gli USA dai terroristi

di Diego Odello 2

Jack Bauer è tornato (dopo venti mesi di prigionia in Cina)! Il popolo degli Stati Uniti d’America ha bisogno di lui per sventare l’ennesimo attacco terroristico, stavolta progettato da Abou Fayed, terrorista che, oltre ad avere un conto in sospeso con l’agente del CTU (Unità anti terrorismo) di Los Angeles, vuole mettere in ginocchio l’america con attacchi kamikaze di tutti i tipi.

Per chi non conoscesse Jack Bauer e la serie, faccio un breve passo indietro: 24 è una serie che si sviluppa lungo tutte le ore di una giornata (eccovi spiegato il titolo) e ogni puntata, di quarantacinque minuti l’una (più pubblicità), dura esattamente un’ora. Caratteristiche peculiari della serie sono: l’orologio che scandisce il tempo, il tema della serie (che come vedremo è sempre di tipo terroristico) e il suo protagonista, e infine, gli split screen che dividono in due, tre o più parti lo schermo per permetterci di vedere i fatti che avvengono in contemporanea.

Jack Bauer (Kiefer Sutherland) è un agente del CTU di Los Angeles, dedito al suo Paese a tal punto da: essere più volte pronto a sacrificarsi, subire torture senza rivelare segreti di importanza nazionale, avere un rapporto confidenziale con i presidenti americani, infrangere gli ordini se non pensa che siano corretti, andare incontro alla morte (riuscendo sempre a farla liscia), rischiare la vita dei suoi famigliari.


Per capire meglio cosa ci aspetta nella sesta serie, ripercorriamo i precedenti cinque giorni (cinque stagioni), che hanno visto protagonista il biondo agente. Nel primo giorno Jack ha salvato il presidente da un attentato, ordito da un criminale serbo e perso sua moglie, rimasta uccisa da una sua collega, talpa dell’organizzazione terroristica. Nel secondo giorno, 18 mesi dopo, Jack sventa un attacco atomico, scoprendo poi che era solo un pretesto per far attaccare al presidente tre stati mediorientali, ma deve arrendersi ad un attacco batteriologico che mette KO il presidente stesso. Nel terzo giorno, tre anni dopo, la figlia di Bauer lavora con lui e il suo fidanzato al CTU. Insieme sventano un attacco batteriologico (un virus potentissimo capace di uccidere in pochi minuti), ma non riescono ad evitare che la moglie del presidente muoia. Nel quarto giorno Jack salva uno dei pezzi grossi americani da un processo farsa di estremisti musulmani, e scopre una cospirazione. A rimetterci sarà lui, che verrà accusato dal governo cinese di aver ammazzato l’ambasciatore. Nel quinto giorno, 18 mesi dopo, Bauer che si era finto morto per evitare la vendetta cinese torna al suo lavoro, per riuscire ad evitare che ex russi, rovinino un trattato contro il terrorismo firmato da USA e Russia. Nel frattempo muore l’ex presidente Palmer (protagonista nelle prime serie) e due dei suoi migliori amici.

Concludendo: 24, la serie che in America spopola, tanto da aver già cominciato a progettare la settima stagione, preceduta molto probabilmente da un film tv, che inserirà nuovi personaggi nella storia, in Italia è arrivata in anteprima assoluta su Italia1 (in passato a trasmetterla era Rete4) e va in onda ogni Mercoledi alle 23.

Volete vedere una serie thriller, che vi terrà col fiato sospeso e vi farà tifare per il devoto agente speciale americano? Volete una storia ad incastro, dove la soluzione l’avrete soltanto alla fine dell’ultima puntata? 24, vincitore di 11 Emmy e 2 Golden Globe, è quella giusta per voi.

Commenti (2)

  1. Gran bel telefilm, il supereroe targato USA.
    Una serie tv fatta molto bene e con un Kiefer Sutherland fantastico…del resto tale padre tale figlio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>