Roommates, da stasera su Fox

di Redazione 3

Da questa sera ore 22.00 sul canale Fox di Sky (canale 110) debutta una nuova serie tv che di certo avrà un grandissimo successo tra il pubblico più giovane: si tratta di Roommates. La fiction composta da tredici episodi, prodotta e trasmessa dalla ABC Family, racconta le avventure e disavventure di cinque di amici che dopo il college hanno deciso di andare a vivere tutti insieme a New York.

La storia ha inizio con l’incontro tra Mark (Tyler Francavilla) e Katie (Dorian Brown), ragazza della quale è da molto tempo innamorato, nonostante lei sia impegnata con l’eterno fidanzato in un tira e molla continuo, alla quale chiede di condivere il suo appartamento in affitto, per cercare di conquistarla e di averla accanto.

Gli altri coinquilini, Hope (Tamera Mowry), James (Tommy Deway) e Thom (David Weidoff), non fanno nulla per cercare di far avvicinare Mark e Katie, ma anzi si divertono a mettere il povero Mark in imbarazzo, con battute e situazioni spassosissime. La situazione poi prende una via inaspettata quando Thom inizia a nutrire un certo interesse per Hope.

Nell’appartamento di quattro stanze e con un unico bagno le risate non mancheranno: i cinque ragazzi cercheranno di destreggiarsi nel mondo adulto dopo anni trascorsi al college: la ricerca del lavoro, gli amori, l’amicizia, sono tutti temi che in Roommantes vengono affrontati conditi da tante risate e gag.

Curiosità: la serie, che pare strizzi troppo l’occhio a Friends, è stata creata da Robin French, Matt Green e Kieron Quirk. La prima puntata di Roommantes venne trasmessa in anteprima assoluta sul sito MySpace: gli stessi navigatori del web poterono prendere parte in prima persona alla stesura della trama grazie a strumenti interattivi che vennero loro messi a disposizione. Una novità assoluta in materia di web serial!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>