Frasier ogni giorno su FX

di Giulia Tarroni Commenta

Su Fx (canale 119 di Sky) dal lunedì al venerdì alle  20.15 va in onda Fraisier, la sitcom che venne trasmessa negli Stati Uniti dal 1993 al 2004, per un totale di 11 stagioni e ben 264 episodi. Fraisier, diretta da David Angell, è irriverente e divertente, piena di ironia e battute spesso taglienti che la rendono una delle più amate negli States.

Tutto ruota attorno alle avventure dello psichiatra radiofonico Frasier Crane (Kelsey Grammer) che lavora alla K.A.C.L. 7.80, quotidianamente alle prese con manie, fobie e fisime dei suoi affezionati ascoltatori: Frasier è residente a Seattle dove vive insieme al padre Martin (John Mahoney), un ex poliziotto in pensione anticipata a causa di una ferita riportata in uno scontro a fuoco. Insieme ai due nella stessa abitazione vive anche Daphne (Jane Leeves), una medium a tempo perso ed infermiera di professione, che si occupa di Martin e lo accudisce amrevolmente ed il cane Eddie.

Al quadretto familiare si aggiunge anche Niles (Antonio Sanna), il fratello minore di Frasier e anche lui psichiatra, che è perdutamente innamorato di Daphne. Nella vita privata Frisier è divorziato da Lilith, da cui ha avuto un figlio, Frederick: ogni volta che prova ad intrattenere una relazione sentimentale, questa fallisce miseramente, soprattutto a causa delle sue continue gaffe e intromissioni nella vita altrui, che lo portano a situazioni spesso imbarazzanti che lo mettono sempre nei guai.

La serie Frasier in realtà nasce come spin off di Cheers (Cin Cin in Italia) dove il personaggio di Frasier Crane appare già nel 1984: le battute ed i riferimenti alla serie tv Cin Cin sono ricorrenti. Fraiser ha vinto numerosi premi: ben 11 Emmy Awards (di cui 5 come migliore serie tv), un British Comedy Awards come miglior spettacolo comico internazionale, 3 Golden Globe Awarads, un People’s Choice Award e due American Comedy Award.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>