Un passo dal cielo, ultima puntata: riassunto

di Monia Gelfo Commenta

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata di Un passo dal cielo. Nel primo episodio dal titolo Il volo dell’aquila a San Candido si schianta un aereo. Perde la vita un ragazzo. Si scopre che ha avuto precedenti per guida in stato di ebbrezza. Si scopre però che all’interno dell’aereo sono presenti anche delle pasticche di ecstasy. Tutto fa pensare che l’unico colpevole della morte sia lui, ma in realtà non è cosi.

Dopo che Vincenzo ha esternato i propri sentimenti a Silvia, la veterinaria sembra essersi allontanata del tutto. Un episodio inaspettato, però, li avvicina tanto. I due si trovano alle prese con una mucca e riescono a far nascere un vitello. Tra Claudia (Bettina Giovannini) e Pietro (Terence Hill) i rapporti sembrano essersi sistemati, soprattutto dopo che Pietro è stato molto vicino a suo nipote Giorgio nei momenti di difficoltà vissuti.

La donna gli porta il disegno di una croce. Gli chiede un favore di fondamentale importanza. Vuole che lui personalmente scolpisca una croce e che la porti sulla cima di una montagna per ricordare la sua amata sorella, soprattutto perchè quella che già era presente, è stata distrutta da un temporale. Tra i due si crea una cosi forte affinità che si conclude con un bacio. I due, però, sono interrotti da Giorgio (Federico Rossi), che dopo averli visti con i suoi occhi se ne va via adirato.

Nel secondo episodo dal titolo Lacrima di giganteVincenzo (Enrico Ianniello) indaga sull’aggressione di Paolo Forti, figlio di un noto orefice, colpito in testa da un oggetto prezioso, definito Lacrima di Gigante. Il ragazzo si trova in coma, ma dopo essersi risvegliato, dà la colpa proprio a Giorgio (Federico Rossi) nipote di Pietro. Il ragazzo si trova in carcere. E’ accusato di tentata rapina e di furto. Pietro non crede che il nipote sia il vero colpevole e va fino in fondo alla questione. Giorgio non vuole parlare con nessuno. E’ molto distante sia dalla madre che dallo zio.

Pietro cerca di parlare con il padre di Giorgio per esortarlo a prendersi cura di lui. Dopo averlo cacciato, il padre di Giorgio, che fa l’avvocato di professione, si rende conto di quanto suo figlio abbia bisogno di lui, e va a parlare con il figlio, difendendo anche la sua causa. Intanto Huber (Gianmarco Pozzoli) e Roccia (Francesco Salvi) vogliono far mettere insieme Silvia (Gaia Bermani Amaral) con Vincenzo, che visto il rifiuto della veterinaria, ha deciso di ritornare a Napoli. I due, però, non riescono nell’intento.

Pietro cerca di parlare con Silvia per farle aprire gli occhi ed esortarla a non perdere l’occasione di essere felice. Silvia riflette su quanto detto e chiede a Vincenzo di provare a vedere come va, ma il poliziotto vuole certezze. In realtà si scopre che ad aver aggredito Paolo Forti con la Lacrima di gigante è stata proprio la sua governante, che per evitare di essere violentata da lui, lo ha colpito con l’oggetto in testa, e che poi aveva nascosto la Lacrima di  gigante per paura.

Giorgio viene rilasciato e può abbracciare la sua famiglia e Chiara. Claudia ha intenzione di ritornare a stare con il padre di Giorgio e Pietro pensa che sia la cosa migliore. La guardia forestale riesce a scolpire la croce ed a posizionarla sulla cima della montagna come desiderio di Claudia.

(Amaral)Roccia” (Salvi), Huber

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>