Un passo dal cielo, quarta puntata: riassunto

di Redazione Commenta

Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di Un passo dal cielo, Nel primo episodio dal titolo Salvato dalle acque, una mattina Pietro (Terence Hill) trova sotto la sua palafitta su un lago trova un neonato in una culla. Si cerca. Si ricerca la madre della neonata, che verrà poi ritrovata.

La piccola sarà affidata temporaneamente a Vincenzo (Enrico Ianniello) e a Silvia. I due hanno un’intesa molto forte, nonostante Vincenzo sia fidanzato con Marcella (Valentina D’Agostino). Quest’ultima, fa una sorpresa al suo fidanzato, che vuole sposare. Marcella apprende che Vincenzo ha baciato Silvia (Gaia Bermani Amaral). Non sopporta per niente la presenza della veterinaria, soprattutto per aver saputo che tra lei ed il suo poliziotto c’è stato un bacio.

Nel secondo episodio dal titolo Un salto nel vuoto, Lorenzo e Simona, coppia che si deve sposare, hanno un incidente dopo essersi gettati dal bunjing jumping. La ragazza muore, mentre Lorenzo è in coma. Pietro nota che non si è trattato di un vero e proprio incidente, ma di un omicidio ordito da qualcuno che ha tagliato le corde con uno scalpello. L’uomo cerca di parlare con Tommaso Viviani per capire cosa possa essere successo.

Il ragazzo gli risponde di essere innamorato di Simona, ma che non sarebbe mai stato capace di farle del male. Giorgio (Gabriele Rossi) ha intenzione di difendere il suo amore per Chiara, e affronta a viso aperto Mattia, suo rivale in amore, fronteggiandolo in una gara motocicilistica con una moto sequestrata. Lo zio non sa nulla di tutto ciò. Anche Chiara (Claudia Gaffuri) non è d’accordo su quanto si stia verificando.

Marcella ha intenzione di sposarsi a San Candido e fa di tutto per coinvolgere Silvia, spiegandole che non ce l’ha con lei, e che ha dimenticato quello che è successo tra lei ed il suo fidanzato. Vincenzo non è molto entusiasta dell’iniziativa di Marcella sui preparativi del loro matrimonio.

Il poliziotto continua ad occuparsi dell’indagine sulla morte di Simona ed è convinto che ad uccidere la ragazza sia stato proprio Tommaso. Pietro apprende che Giorgio ha usato la moto sotto sequestro, e ne rimane molto deluso.

I soci di Lorenzo si accorgono di aver ricevuto in dono da Lorenzo prima della morte proprio un quadro di De Chirico. Si presume da questo gesto che sia stato proprio Lorenzo a sabotare il moschettone, provocando la morte della fidanzata.

Lorenzo, che nel frattempo si è risvegliato dal coma, ha intenzione di uccidersi gettandosi in un fiume. Pietro lo raggiunge e cerca di farlo ragionare. Il ragazzo spiega di aver sabotato il bocchettone perchè aveva saputo della relazione tra Simona e Tommaso. Pietro, però, gli spiega che Simona aveva confessato a Tommaso di amare solo lui e che l’avrebbe sposato. Lorenzo non riesce più ad uccidersi, ma viene arrestato. Vincenzo chiede a Marcella di sposarlo, ma vuole fare una cerimonia privata. E’ alquanto evidente che Silvia soffra molto di questa situazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>