Squadra Antimafia – Palermo oggi, riassunto della prima puntata

di Redazione 11

La prima puntata della nuova mini serie TV Squadra Antimafia Palermo oggi, inizia con la scomparsa di un ragazzo, Nicola, rapito da un gruppo di ragazzi della malavita locale: la madre, trasgredendo ad un vecchio codice d’onore, chiama la Polizia per indagare sulla scomparsa del figlio, mentre i sequestratori telefonano per chiedere un riscatto.

A Palermo tutti aspettano il ritorno del Vice Questore della mobile di Roma, con un passato da scorta in Sicilia, Claudia Mares (Simona Cavallari): il Capitano Stefano Lauria (Massimo Poggio) la va a prendere all’aeroporto e le racconta quello che sta accadendo a Palermo negli ultimi tempi. Stefano mentre le sta per rivelare di aver messo gli occhi su una lista di mafiosi Corleonesi, viene colpito dritto al cuore da un proiettile sparato da due uomini che poi fuggono a bordo di una moto. La Polizia inizia subito a cercare i due malviventi in moto: ma non riescono a raggiungerli.

Gli esponenti della Mafia locale si riuniscono per discutere di quello che è successo: Don Michele Lopane (Beppe Lanzetta) boss della zona palermitana però non è contento di questo, e neppure della scomparsa del ragazzo e si augura che questo episodio non riapra vecchi rancori. La Mares entra nella squadra Antimafia Duomo e fa la conoscenza del team che la affiancherà: Alfiere (Ninni Bruschetta), Africa (Marco Leonardi), Gigante (Lele Vannoli) e Viola (Silvia De Santis), a stessa squadra che tempo prima arrestò il boss Provenzano. Analizzando il video dell’uccisione di Stefano Lauria, Claudia e il Vice Questore Ivan Di Meo (Claudio Gioè) della sezione Microcriminalità della Squadra Mobile, notano che l’uccisore è sciancato: una traccia importante, potrebbe essere un latitante che da tempo non si faceva vedere a Palermo.

Continuano le indagini per la ricerca di Nicola, il ragazzo rapito: Claudia dice ai genitori che dovranno operare una consegna controllata, cioè il padre consegnerà i soldi mentre nel frattempo la squadra cercherà di bloccare i sequestratori. La consegna avviene in pieno mercato ma il padre del ragazzo all’ultimo minuto perde la testa e trattiene la borsa: Gigante e Africa tentano un inseguimento ma non riescono a prendere i malviventi: Claudia riesce a bloccare un secondo complice e lo porta al Commissariato. I due però sono incensurati: dicono di averlo fatto solo perché avevano bisogno di soldi e ne hanno approfittato dopo aver visto il rapimento di Nicola, caricato a forza su una Panda rossa.

Rosi Abate (Giulia Michelini), figlia di un esponente di una delle più grandi famiglie mafiose della zona, si prepara alle nozze: è tornata per questo motivo dall’America con il suo futuro marito e si ricongiunge con tutta la famiglia. Viola, innamorata di Stefano, rivela a Claudia che questo aveva una relazione con una tal Bonaiuto: la donna rivela che Stefano non veniva per lei ma per vedere suo fratello Alfredo Bonaiuto, un tecnico delle comunicazioni che gli forniva delle informazioni. Ma Alfredo è scomparso proprio dal momento in cui Stefano è stato ucciso. Un amico di Nicola ricorda che quando venne rapito, Nicola venne caricato su una panda rossa che sul lato aveva la scritta Elettrauto: un indizio importante.

Claudia chiede aiuto al Vice Questore Di Meo perché non riesce a far incastrare tutti i pezzi del puzzle: Di Meo le offre tutto l’aiuto possibile ma deve fare affidamento anche sulla sua squadra. Nel frattempo in una piscina viene ucciso Lo Sciancato, l’uccisore di Stefano Lauria, con in bocca un sacchetto di piombo: in linguaggio mafioso significa che aveva tradito. Una tempistica perfetta: Claudia è molto sospettosa però, forse dubita della sua squadra. Sulla scomparsa di Alfredo Bonaiuto invece la squadra scopre che dopo un viaggio all’estero era tornato con una forte disponibilità economica, una cosa abbastanza insolita rispetto al medio tenore di vita che aveva precedentemente. La panda rossa viene rinvenuta in un’officina: la squadra riesce a piazzare delle cimici per seguirne gli spostamenti.

In officina si chiacchiera degli Abate, una vecchia famiglia mafiosa di Palermo, la famiglia di cui fa parte Rosi, la ragazza che si sta per sposare: Claudia e Rosi hanno un rapporto speciale, dato che Claudia le salvò la vita quando era piccola, e si sono sempre tenute in contatto. Rosi decide di invitare Claudia al suo matrimonio, nonostante il fratello non sia molto convinto di questo: Rosi le confida che tutta la sua famiglia è tornata a Palermo, ma lei intende ritornare in America appena terminate le nozze.

Giacomo Trapani (Claudio Castrogiovanni) esponente dell’altra famiglia mafiosa palermitana, conferisce con il fratello i Rosi, Nardo, circa certi affari non meglio specificati: Nicola intanto è sempre nelle mani dei sequestratori che lo portano in un casolare di campagna. Il giorno del matrimonio è arrivato: Claudia si presenta e porta anche Gigante e Africa in borghese, mimetizzati nel servizio catering e con una telecamera nascosta. Claudia, nascosta in una stanza sente una conversazione tra due invitati: i due riferiscono che il ragazzo alla Fornace deve essere eliminato, sicuramente parlano di Nicola, e Claudia riferisce tutto immediatamente a Ivan di Meo.

Dal comando parte una volante diretta alla vecchia fornace per cercare di liberare Nicola, ma del ragazzo viene recuperato solo il suo cadavere sciolto nell’acido. Claudia e i suoi uomini decidono di intervenire immediatamente e portano al Commissariato i fratelli di Rosi: Vito e Nardo, ma questi non si assumono responsabilità e ribadiscono che sono altri a volerli mettere in mezzo. Le intercettazioni portano la squadra antimafia a nuovi indizi: forse Nicola è ancora vivo, ma dov’è? Claudia e Di Meo lottano contro il tempo, giungono in officina e dopo una breve sparatoria liberano Nicola ed arrestano un complice chiamato a confessare chi è stato il mandante del rapimento.

Nicola fa ritorno a casa, mentre Rosi e suo marito Salvo litigano per la tensione perché Rosi è preoccupata per la sorte dei suoi fratelli: Nicola viene interrogato e rivela che la sera prima del rapimento si trovava in un bar in centro. Un tizio inizia a giocare a scacchi con lui, ma appariva molto preoccupato e gli lascia un ipod nello zaino, che il ragazzo lascia in un armadietto a scuola. Poco dopo il tizio, che poi si rivela essere Alfredo Bonaiuto, viene raggiunto da due uominni e scompare, mentre Nicola viene rapito dagli stessi soggetti.

Vito in cella è molto nervoso

questa porcheria qualcuno la deve pagare

dice, ed il magistrato decide di rimetterli in libertà, dopo aver trovato cadavere del rapitore di Nicola. La squadra a scuola cerca l’ipod ma non la trovano da nessuna parte, forse la famiglia degli Abate o Giacomo Trapani sono arrivati prima e l’hanno trovato: però Viola scopre che sul conto estero di Alfredo Bonaiuto sono stati accreditati 3 milioni di euro. Da chi è stato fatto questo accredito? E soprattutto, perché? Per scoprire come andranno a finire le indagini della Squadra Antimafia Palermo oggi, bisognerà aspettare martedì prossimo, sempre ore 21.15 sempre su Canale 5.

Commenti (11)

  1. Ciao ragazzi mi è molto picuta la 1 puntata di SQUADRA ANTIMAFIA mi è piaciuto sopratutto quando eravate nella casa dei mafiosi e nn vi iete fatti scoprire speroche anche le altre puntate siano avventurose come queste

  2. Bellissimo e fatto bene…per dire altro aspetto le prossime puntate…

  3. SONO DEBORA MI PIACE MOLTO QUESTO FICTION DA MORIRE SONO ANCHE CONTENTA PERCHE’ MENTRE GIRAVANO IL FILM A PARLERMO VEDAVO LA CASA DOVE SONO STATA 2 ANNI FA IN SICILIA DOVE DOVEVANO PREDERE TRAPANI; SPERO CHE ALTRE PUTANTE SIANO BELLISSIMI IO LO SO’ CHI è LA LA TALPA

    UN BACIO LA SICILIANA

  4. anche io sono un’appassionata di squadra antimafia, mi intriga molto e poi simona cavallari è bravissima,la seguo da “la piovra”.Mi spiace solo x il suo aspetto fisico..mi sembra anoressica, in una scena di nudo di martedì scorso mi ha fatto senso..sono preoccupata!!!spero di sbagliarmi…

  5. troppo bella non vedo l’ora di vedere l’ultima puntata…cavolo chi si sarebbe mai aspettato che la talpa era…..vedetelo vedetelo speriamo nel seguito con una nuova serie sicuramente più lunga

  6. Scusate purtroppo io non ho potuto vedere la prima puntata! sapete dirmi dove posso vederla? Perché non credo di capire la seconda puntata se mi manca la prima! grazie a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>