I delitti del cuoco, riassunto prima puntata

di Giulia Tarroni 1

Nella prima puntata della mini serie tv I delitti del cuoco, facciamo la conoscenza di Carlo Banci (Bud Spencer), un ex poliziotto di Polizia che decide di aprile un ristorante sull’Isola di Ischia, Il Polipo allegro, assumendo tre ex galeotti come suoi collaboratori: l’avvelenatrice Castagna che aveva attentato alla vita del marito con il cianuro, la falsaria Margherita (Monica Scattin) che spacciava assegni falsi ed il rapinatore Antonio. Conosciamo anche Francesco Fattoni (Enrico Silvestrin), figlio adottivo di Carlo e poliziotto. Ma sull’isola si consuma un delitto, viene infatti assassinato con una coltellata al cuore Fedele Sparagna, il portiere dell’albergo Paradiso: Francesco interroga la cameriera dell’albergo, la quale dice di aver visto in uno specchio il riflesso dell’assassino.

Entra in scena anche Croce la sorella di Carlo, preoccupata per Suor Assunta, una suora spericolata che ha l’abitudine di pregare in cima al tetto del convento: Carlo viene chiamato in soccorso di Suor Assunta, dopo averle parlato, la suora si convince a scendere e ad andare a pregare in cappella. Intanto la cameriera dell’albergo riesce a fare l’identikit dell’assassino, ma nel casellario giudiziario italiano non compare nessuno con quei connotati. Antonio aiuta Francesco, dal tipo di taglio forse l’arma utilizzata non è italiana ma straniera: infatti grazie all’Interpol si scopre che l’identikit è di Stellan Albertoff, ex militare russo ricercato a livello internazionale.

Ad Ischia arriva Elsie (Sascha Zacharias) una giovane e bella ladra internazionale che ha messo gli occhi sul potente uomo d’affari Vittorio De Lorenzo per rubargli un famoso disegno del valore di 2milioni di euro: intanto i guai per Carlo non finiscono, infatti sembra essere scomparso nel nulla Gennarino, il suo pescivendolo di fiducia. La barca di Gennarino viene rinvenuta alla deriva ma dell’uomo neppure l’ombra. Che fine avrà fatto il pescivendolo? Intanto viene rinvenuto un altro cadavere tra i filari di una vite, si tratta proprio di Stellan: Morabito il medico legale, dice che Stellan è morto avvelenato.

Elsie entra nello yatch di Vittorio dove è custodito il disegno dentro ad una cassaforte: dopo aver narcotizzato Vittorio, si reca immediatamente al porto ed entra sullo yatch. Dopo aver sviato le guardie, apre la cassaforte ed preleva il disegno ma suona l’allarme: Elsie riesce comunque a fuggire a bordo di uno scooter. La chiave che lega i due delitti pare proprio essere Gennarino: infatti il portiere Fedele aveva precedenti per riciclaggio mentre Stellan era implicato in una compravendita di diamanti. Forse Gennarino ed il suo carico di pesci venivano utilizzati per nascondere i bottini sottratti.

Elsie capita in convento e, fingendosi la Madonna, convince Suor Assunta a spogliarsi della tonaca per entrare in clausura: le prende la tonaca e la indossa per sfuggire alle guardie del corpo di Vittorio che la cercano: Elsie viene scambiata da suor Croce per Olga, mandata dal Vescovo al convento. Quella sera Elsie va insieme a Croce nel ristorante Polipo Allegro, la ragazza rimane folgorata da Carlo e chiede informazioni a Francesco su suo padre adottivo, scoprendo con stupore che si tratta di un ex poliziotto.

Sulla barca di Gennarino vengono rivenute le impronte di Stellan, i due trafficavano insieme: ma il mistero è ancora fitto. Grazie ad una fotografia scattata da Elsie, Francesco scopre l’auto che ha ucciso Stellan, ingrandendola si riesce a leggere la targa, che appartiene a Imma Vitiello. Gennarino intanto va al ristorante da Carlo, sta cercando un dentice ripieno di diamanti, e gli racconta tutto: Gennarino ha rubato un diamante a Stellan, questi ha cercato di ucciderlo per riaverli ma Gennarino è riuscito a fuggire a nuoto. Ma allora chi ha ucciso Stellan?

I sospetti di Carlo ricadono sulla moglie di Gennarino, Imma, che intanto si era recata al porto per scappare: Carlo la blocca e sopraggiunge Francesco che la arresta. Imma racconta di aver corretto il caffè di Stellan con del veleno, sottraendogli tutti i diamanti che aveva: appena questo si è sentito male la donna l’ha scaricata nel vigneto tenendosi i diamanti. Carlo va da Vittorio per dirgli che sa dov’è nascosta Elsie, ma vuole che il disegno venga restituito a chi di dovere: in convento Carlo preleva la ragazza e la porta al suo ristorante, dove viene smascherata.

Carlo prende il disegno del Leonardo ed è deciso a mandare Elsie in galera: ma la ragazza gli rivela di essere la figlia di Geltrude, una donna con cui Carlo aveva avuto una relazione tempo prima, Elsie è la figlia di Carlo. Per scoprire quali altre avventure coinvolgeranno Carlo ed i suoi amici, l’appuntamento è per giovedì prossimo con I delitti del cuoco, sempre su Canale 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>