Home » Donna Detective 2, riassunto prima puntata

Donna Detective 2, riassunto prima puntata

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Donna Detective 2, dal titolo Festa di laurea. Lisa Milani (Lucrezia Lante Della Rovere) festeggia con gli amici e la famiglia il ritorno  del marito Michele Mattei (Kaspar Capparoni). Durante una festa di laurea in una villa, si assiste ad un litigio feroce tra due ex fidanzati. Viene ritrovato alcune ore dopo il cadavere della festeggiata, il cui nome è Cinzia.

Sulla scena del crimine va l’ispettore Milani insieme all’ispettore Nanni Fortuna (Flavio Montrucchio) e l’ispettore Sergio Lorenzi (Stefano Masciarelli). Ne emerge che la ragazza è stata strangolata. L’amica è convinta che ad ucciderla sia stato il fidanzato, che non accettava di essere stato lasciato da lei. Vengono interrogati il padre e Tiziana Francia,  sua compagna, ma soprattutto Alberto, l’ex fidanzato, che ribadisce la sua innocenza. La Milani non crede che ad uccidere Cinzia sia stato lui.

Ludovica (Sara Santostasi) ed il padre, soccorrono Giada, amica di Ludovica, che ha avuto un incidente con il motorino e perde molto sangue. La portano in ospedale per ulteriori accertamenti. Lisa non viene però informata dell’accaduto. Si scopre che la ragazza è incinta, ma che sfortunatamente perde il bambino. Alberto ha tentato il suicidio, ma sono arrivati in tempo a salvarlo gli ispettori Lorenzi e Fortuna. Giada è stata dimessa dall’ospedale. I poliziotti credono che ad uccidere Cinzia sia stato qualcuno che si sia introdotto nella sua casa e che dopo averla strangolata, sia fuggito dalla finestra.

S’indaga anche sulla morte di un agente di comercio. La Dottoressa Milani si ritrova sulla scena del crimine, dove ad attenderla c’è il magistrato Maurizio Farnese (Luca Ward). Sembra che si tratti di una rapina finita male. Ludovica va alla ricerca di Giada, che sembra essere scomparsa. Viene però pedinata da un uomo. La Dott. Milani apprende che Tiziana aveva contattato spesso telefonicamente un pregiudicato, il cui nome è Pippo Caruso. L’uomo, dopo essere stato fermato dalla polizia, prova a fuggire, ma viene arrestat0. Interrogato, non ammette la propria colpevolezza, ma è Tiziana che decide di confessare di aver pagato quell’uomo per uccidere la figlia del proprio compagno, dal momento che era troppo gelosa di lei e del suo rapporto con il padre.

Nel secondo episodio dal titolo La bambina scomparsa, una bambina viene rapita da due malviventi. Michele cerca di capire da Ludovica che fine abbia fatto Giada, ma la figlia vuole sviare il discorso in tutti i modi, soprattutto perchè non ha più alcuna notizia dell’amica. Viene interrogata Francesca, l’ex moglie dell’agente di commercio, quasi indifferente alla sua morte per il comportamento negativo che l’ex marito aveva avuto sempre nei suoi confronti. Ad aiutare la Dottoressa Milani nelle indagini, c’è anche l’ispettore Giancarlo Spina (Massimiliano Benvenuto).

Ludovica cerca di confidarsi con Manuela (Emanuela Maletta), ma non vi riesce e litiga con la madre.  Si continua a cercare la bambina rapita, figlia di un italiano e di una senegalese. E’ quest’ultima a chiarire che la bambina (probabilmente) sia stata portata via dai suoi parenti. La donna crede che siano stati due suoi cugini a rapire la bambina. Ha paura, inoltre, che la figlia subisca il trattamento che è stato riservato a lei, cioè l’infibulazione.

La Dottoressa Milani va a cena con la figlia Ludovica per cercare di recuperare il suo rapporto con lei. Pare che il padre della bimba scomparsa, abbia ricevuto una telefonata dai delinquenti, i quali gli hanno chiesto un riscatto. L’uomo viene interrogato dalla polizia. Si scopre che faceva parte di un’organizzazione di contrabbando di sigarette. Spiega di aver rubato loro dei soldi pensando che non se ne fossero accorti, ma che in realtà, dopo aver scoperto l’imbroglio, i membri dell’organizzazione abbiano deciso di punirlo,  rapendo la figlia e chiedendogli i soldi rubati a loro.

In accordo con la polizia, il padre della piccola Aisha raggiunge i rapitori della figlia facendo credere loro di aver in mano il denaro richiesto, ma nel momento opportuno interviene la polizia, arrestando i rapitori. La piccola Aisha è sana e salva, ma suo padre viene portato in prigione per il contrabbando di sigarette. Michele accompagna Ludovica all’aeroporto, in partenza per Londra. L’ispettore Milani, all’interno di un’abitazione in cui è avvenuto un omicidio, trova una maglia della figlia Ludovica. Non fa, però,  in tempo a chiederle spiegazioni. Qualcuno getta in un fiume un corpo privo di vita, avvolto da una coperta.

Lascia un commento