Cugino e cugino, riassunto terza puntata

di Redazione Commenta

Ieri sera è andata in onda la terza puntata di Cugino e cugino. Carmelo Mancuso (Nino Frassica) accompagna Marco (Gabriele Caprio) a scuola. Qui incontra Eleonora (Denny Mendez). La donna vorrebbe che Carmelo prepari il catering per il compleanno della figlia Margherita (Pierpaola Janvier). Il cuoco accetta.

Filippo Raimondi (Giulio Scarpati) è contento che Mario, uno degli ex carcerati si è rifatto una nuova vita. In carcere l’educatore incontra il suo amico d’infanzia e musicista Alex Marini, condannato a quattro anni per truffa di assegni scoperti. I due si abbracciano. Carmelo organizza il catering insieme ad Anna Fiore (Edy Angelillo).

Filippo ne approfitta per invitare a cena a casa sua il magistrato Monica Fontana (Euridice Axen) che accetta molto volentieri la proposta. Filippo prova a cucinare per Monica, ma ha estrema difficoltà nell’impresa, al punto da prendere in prestito dei piatti preparati dal cugino Carmelo. La serata dei due viene interrotta da Carmelo a causa di un suo strappo muscolare. Filippo cerca di fare integrare Mario nell’abitazione di suo fratello, ma quest’ultimo non vuole saperne di ospitarlo. L’educatore decide cosi di ospitarlo a casa sua.

Filippo organizza in carcere anche un miniconcerto insieme all’amico musicista. Del Gado viene messo in una cella d’isolamento a causa del litigio con il musicista. Filippo ritorna immediatamente a casa. Lo informano di un incendio presso la sua abitazione. L’educatore è convinto che l’incendio sia stato provocato da Mario quando è rimasto da solo a casa e lo caccia fuori dalla sua abitazione. In realtà, l’incendio è stato provocato dal forno rimasto acceso per troppo tempo.

Filippo si rende conto di aver commesso un errore. Cerca di rintracciare Mario, ma non riesce a convincerlo a rimanere, perchè l‘ex carcerato ha intenzione di partire per un luogo ed iniziare una nuova vita. Carmelo chiede scusa a Filippo per quanto accaduto. Inizia a preparare le valigie per andare via, ma l’educatore non vuole farlo partire.  Alcuni operai iniziano a sistemare la cucina andata a fuoco. Si tratta di alcuni ex carcerati che conoscono molto bene Filippo. L’educatore incontra a scuola Eleonora, che non può invitarlo a cena a causa della presenza del suo ex marito, che ha qualcosa importante da dirle.

Un gruppo di ragazzi fa visita al carcere in cui lavora Filippo. Il carcerato Gino Pace racconta all’educatore di aver visto tra gli studenti quel ragazzo che potrebbe testimoniare per la sua innocenza. L’uomo è infatti convinto, che il ragazzo era presente quella sera nell’abitazione in cui è stato trovato morto un ragionere-usuraio, ed avrà visto probabilmente anche l’assassino. Continua a dichiararsi innocente e chiede a Filippo di poter parlare con lui. Quest’ultimo ne parla con Monica Fontana. Le chiede di uscire nuovamente da lui. Il magistrato accetta ma vuole che stavolta Filippo ceni a casa sua. I due stanno quasi per baciarsi, ma Monica gli ricorda di essere un magistrato e di non poter avere attegiamenti poco consoni alla sua professione.

Carmelo informa Filippo del suo interesse per Monica. Anna si dispiace di ciò, perchè avrebbe voluto instaurare una relazione con l’educatore. Carmelo la  esorta a non pensarci più di tanto. L’ex marito di Eleonora le chiede di firmare le carte della separazione. La donna accetta di farlo e lo manda via senza alcun diritto di replica. E’ molto arrabbiata con lui.

Filippo cerca di capire da Mario Farina, studente e presunto testimone di un omicidio, se ha visto realmente qualcosa, ma il ragazzo ribadisce più volte di non ricordare nulla. L’educatore cerca di parlare anche con il padre carrozziere, ma l’uomo non è per nulla disponibile con lui. Monica Fontana parla con Del Gado per riprenderlo su un film porno trasmesso da lui. Riceve pesanti minacce dal carcerato ed è cosi scossa che non se la sente di confermare l’appuntamento con Filippo a casa sua.

Carmelo va ad un concerto di musica classica con Anna. Poco dopo va via perchè dimostra di non gradire lo spettacolo. Monica Fontana decide di parlare con Mario Farina insieme a Filippo. I due credono che lo studente stia comprendo il padre. Chiedono notizie anche alla moglie, la quale non vuole parlare per paura di subire violenza. Finalmente, Mario si decide a parlare e racconta che il colpevole dell’omicidio è proprio il padre, il quale lo aveva minacciato di non dire nulla, perchè altrimenti lo avrebbe picchiato. Gino Pace è finalmente libero. Filippo e Monica iniziano a coltivare un interesse reciproco che si concretizza con un bacio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>