Caccia al re, riassunto quarta puntata

di Redazione Commenta


Ieri sera è andata in onda la quarta puntata di Caccia al re. Ivano Consanti (Stefano Dionisi) ha sostituito la sua fidanzata con una prostituta. Con il resto dei suoi uomini il rapporto si sta incrinando. Giacomo cerca di convincere Marco ad andare a vendere la droga con loro in Spagna per riuscire a guadagnare un bel gruzzolo. Federico informa il re di aver lasciato Teresa. Tra Livio (Ricky Memphis) e e Daniele Piazza (Gedeon Burkhard) continua l’amicizia. Il poliziotto cerca di incastrare i trafficanti di droga definitivamente. Durante un incontro con gli altri scagnozzi, Livio Vitale (Ricky Memphis) muore per mano di Franchino (Bruno Conti).

Manolo Bilotta (Libero De Rienzo) controlla il cellulare di Livio e si rende conto che ha fin troppi contatti con un antiquario (personaggio che s’identifica con Daniele Piazza). Malena riesce a far arrivare in Italia il suo bambino, grazie alla collaborazione con la polizia. Marco e Sara continuano a frequentarsi e fanno l’amore insieme nella sua stanza. Il vicequestore Piazza si è reso conto che probabilmente Livio è morto, e ordina alla collega Daria Lucente (Raffaella Rea) di intervenire. La squadra della narcotici arresta i componenti della banda che traffica droga.

L’agente Lucente informa il vicequestore Piazza che hanno ucciso Livio e che probabilmente vorranno uccidere anche lui. Due malviventi cercano, infatti, di assassinarlo ma fortunatamente non riescono nell’intento. Sara propone a Marco di fare un viaggio in Spagna insieme a lei. Daniele si sente in colpa per la morte di Livio. Tra lui e la collega Daria nasce una forte passione. Sara si ritrova in camere con Marco e quando apprende che il padre sta per arrivare, lo esorta ad andare via. Daniele Piazza giunge in tempo per veder fuggire dalla stanza di sua figlia un ragazzo. Manolo informa Ivano e Federico Fedeli (Michele D’Anca) che l’antiquario è in realtà un poliziotto appartenente alla squadra della narcotici. Spiega loro che si tratta del marito di quella donna che hanno investito e ucciso molti anni fa.

L’agente Conte (Sergio Friscia) crede che ci sia qualcosa all’interno di un magazzino ed è per questo che consiglia a Daria Lucente di fare una perquisizione. All’interno del magazzino si ha uno scontro a fuoco tra la squadra della narcotici ed alcuni cinesi. Gli uomini vengono arrestati. Si tratta di cinesi mafiosi che esportano la droga e collaborano con gli uomini dell’ottavo re di Roma.

Mila Cerin (Alina Nedelea) ed Anselmo Rocca (Denis Fasolo) intervengono in aiuto di un tossicodipendente che è in overdose. Mila e Daria cercano di capire chi abbia venduto la droga tagliata male ai tossicodipendenti, ma nessuno vuole fare il loro nome. Marco assiste alla rapina che l’amico Giacomo fa all’interno di un supermercato. Lo aiuta a fuggire dal supermercato, ma non è per nulla contento di quanto è accaduto.

Sara scopre che tra il padre ed una sua collega è nato l’amore. Informa il padre che va a cena con il suo fidanzato. Marco la raggiunge con l’auto che ha rubato Giacomo in precedenza. Daniele ne approfitta per raggiungere Daria e trascorrere la notte con lei. Paolo Corsi (Valentino Campitelli) si finge interessato ad avere droga e gliene viene offerta un pò da una ragazza cinese conosciuta all’interno di un blog. Finalmente il tossicodipendente che ha rischiato di morire decide di parlare e confessa chi è stato a dargli la droga.

Più spacciatori sono comandati dagli uomini dell’ottavo re di Roma. Uno di questi costringe la moglie incinta Sofia ad ingerire la droga per poterla portare in Italia. Un altro viene controllato assiduamente dalla polizia. La squadra della narcortici interviene per arrestare i due. Uno viene arrestato, mentre l’altro riesce a fuggire, ma viene raggiunto ed arrestato. Sofia viene portata in ospedale ed operata per un parto cesareo e per recuperare gli ovuli di droga. Paolo Corsi riesce a far arrestare la famiglia cinese implicata nello spaccio di droga. Daniele finalmente conosce il fidanzato di Sara e sembra apprezzare molto il ragazzo. Marco non si fa convincere a partire per la Spagna con Giacomo per acquistare la droga per poi rivenderla a Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>