Atelier Fontana, riassunto seconda puntata

di Redazione Commenta

Ieri sera è andata in onda la seconda puntata di Atelier Fontana. Micol (Alessandra Mastronardi) va a riprendersi la figlia da Enrico (Marco Bocci). L’uomo è intenzionato a tenerla con sè, ma Micol non ha alcuna intenzione di lasciare la figlia in balia del padre. La madre Amabile (Anna Bonaiuto) esorta la figlia a non arrendersi e ad inseguire il suo sogno di portare avanti la sartoria. Il padre Giovanni (Gianni Cavina) informa la figlia che lui ed Amabile hanno intenzione di trasferirsi anche loro a Roma per stare insieme alle loro figlie ed alle loro nipotine.

Micol, dopo aver perso per un attimo di vista la figlia Maria Paola, inizia a cercarla. Si scontra cosi con una donna il cui nome è Linda Christian (Hariett McMasters-Green).  Micol ritrova la figlia e porta nella sua abitazione Linda che non conosce bene la città ed ha bisogno di un taxi. Linda si rende conto del grande talento di Micol, la ringrazia per la sua disponibilità e va via. Maria Paola chiede notizie del padre e Micol cerca di non farle sentire troppo la sua assenza. Decide cosi di scrivere una lettera ad Enrico per il bene della figlia.

In sartoria le cose non vanno molto bene, a causa dei clienti che iniziano a diminuire. Micol apprende dalla figlia e da Enrico che lui ha intenzione di andare a trovare la figlia. Micol è molto tesa per la situazione che si è venuta a creare. Insieme alla figlia aspetta per ore l’arrivo di Enrico, ma inutilmente, perchè il giornalista non è andato all’appuntamento.

Micol riceve la visita di Linda Christian, che poi si scopre essere la fidanzata di Tyrone Power. Linda vuole che sia proprio Micol a creare il vestito del suo matrimonio. Le ragazze iniziano ad avere un forte consenso anche dalla stampa, che si è occupata di loro grazie a Linda Christian. Maria Paola parte insieme alla zia Giovanna (Federica De Cola) per le vacanze al mare a Tropea. Micol e Zoe rimangono a Roma per mostrare la propria collezione a Piazza di Spagna. Micol riceve una telefonata dal dottore Leonardo Cafiero (Marco Foschi), la quale la informa che Maria Paola ha la febbre molto alta. Micol raggiunge la figlia immediatamente.

Il dottor Cafiero informa la madre che è necessario portare Maria Paola  a Roma, perchè pensa che sua figlia abbia il tifo. Purtroppo questo non servirà a nulla, perchè per Maria Paola non c’è più nulla da fare. Micol è distrutta dal dolore e non vuole mangiare. La raggiunge Enrico a casa, cercando di darle forza nonostante il suo comportamento non sia stato per nulla corretto.

L’uomo irrompe nella vita di Micol senza averglielo chiesto. Quest’ultima non apprezza il suo gesto e decide di mandarlo via da casa sua. Ha intenzione di chiedere l’annullamento del matrimonio ed è sempre più decisa a non lavorare. Riceve una telefonata dall’amica Linda che le chiede di andarla a trovare. Nonostante Giovanna sia incinta del marito, Micol non gioisce di questa notizia. E’, infatti, convinta che la colpa della morte della figlia sia sua e di Zoe che le hanno consigliato di rimanere a Roma piuttosto che andare a Tropea con la figlia.

Micol ha la possibilità di incontrare nuovamente Leonardo, che le consegna alcune foto della figlia Maria Paola. La sarta si convince ad andare a trovare Linda in America, che aspetta un bambino dal marito Tyrone Power. In quest’occasione, Micol informa l’amica di non avere più intenzione di lavorare.

Linda, però, la convince a fare una sfilata nella sua villa, dove saranno ospiti i più grandi attori di Hollywood. In questo modo, Micol Fontana inizia ad essere apprezzata e stimata anche all’estero. Inizia a pensare di lanciare la collezione Fontana in America, che potrà essere finanziato dall’imprenditore Giorgini, il quale consiglia alle tre sorelle di cambiare stile e proporre qualcosa di unico. Micol riceve la visita di Leonardo, che la invita a trascorrere una serata in sua compagnia. Nascono discussioni tra Zoe e Micol su come realizzare gli abiti.

Quando Leonardo inizia ad affezionarsi a Micol, dopo avergli dato un bacio, la donna decide di non frequentarlo più nonostante sia innamorata di lui. Finalmente le tre sorelle riescono a trovare un’idea comune per la realizzazione dei loro abiti. La sfilata della collezione Fontana avviene nel 1951 a Firenze ed ha un enorme successo. Micol sceglie di vivere la relazione con Leonardo. Il dottore le chiede di sposarlo.

Micol riferisce alla madre della relazione con Leonardo, ma Amabile non è per nulla contenta di questa notizia, soprattutto perchè Micol è ancora sposata con un altro uomo. Amabile informa la figlia di aver scritto al Papa affinchè le concedesse l’annullamento del matrimonio. Micol è molto contenta di questo gesto.

Attraverso le analisi fatte da Leonardo ad Amabile, le sorelle Fontana scoprono che la loro madre è molto malata e di lì a poco morirà. Micol corona il suo sogno di sposare il suo amato Leonardo.

La fiction si conclude conclude con la vera protagonista di questa storia, Micol Fontana, che definisce il suo percorso di vita come un continuo “Battito di cuore“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>