Voglia d’aria fresca su Raiuno

di Redazione 5

Da martedì su Raiuno, in diretta dal Teatro delle Vittorie in Roma, andrà in onda Voglia d’aria fresca, il nuovo varietà comico condotto da Carlo Conti, diretto da Paolo Beldì, ispirato al programma cult degli anni novanta, Aria Fresca.

Nelle quattro puntate previste, si alterneranno a fianco del presentatore, un cast ricco di artisti comici, parodisti, monologhisti, surrealisti e imitatori, già affermati: Anna Maria Barbera, Emanuela Aureli (che vestirà i panni di Antonella Clerici, Malika Ayane, ed Elisa), Gabriella Germani (che sarà la novella Monica Setta), Maurizio Battista, Manlio Dovì (in versione Sarkozy), Sergio Friscia (che proporrà il suo Tony Sciacallo), Franco Neri, Claudio Batta, Max Pisu, Lucio Caizzi, Cristiano Militello, Andrea Agresti, Paolo Ruffini, Graziano Salvadori, Niki Giustini (in versione Alfonso Signoroni), Alessandro Paci, il trio La ricotta, la coppa Battaglia e Misiferi, il duo Bianchi e Pulci, Luara De Marchi, Rita Pelusio e Aleassendro Politi.

In conferenza stampa Carlo Conti commenta la decisione di proporre un programma comico su Raiuno (fonte Il giornale):

Oggi un programma simile rappresenta un rischio. Perché fuori dalla linea abituale della rete; perché indirizzato a un pubblico diverso, più giovane, ma ogni tanto farsi una bella risata è necessario. E Voglia d’aria fresca vuol essere appunto questo: un momento di pausa, per regalare un po’ di buonumore. Riprendendo il titolo di un prodotto analogo, che io stesso condussi vent’anni fa, e che divenne una sorta di cult avendo il merito di lanciare, fra gli altri, Panariello, Leonardo e Solfrizzi, vogliamo riportare su Raiuno questo tipo di varietà. Credo che di divertimento si senta il bisogno, oggi più che mai. E anch’io avevo voglia di tornare a far da spalla, o da vittima agli artisti della risata.

A proposito della scelta del cast il presentatore vuole puntualizzare:

Si va in prima serata, a partire da martedì per quattro puntate,non potevamo rischiare: avevamo bisogno di un cast già consolidato. Per scoprire i talenti è più adatta la seconda serata.

Il regista Paolo Beldì confida:

Erano anni che volevo uno show come questo, cioè uno spettacolo comico che facesse ridere davvero. Non mi riferisco a concorrenti illustri come Zelig o Colorado; ma a quei programmi che propongono sfilate di comici francamente poco comico.

Il direttore di Raiuno Mauro Mazza chiosa:

E’ importante questa voglia di sorridere … si è scelto un percorso diverso, quello di una chiave che presenti una serata piacevole, gradevole e non banale, con un umorismo speriamo sano … È un programma di sperimentazione diverso dalla linea editoriale della rete, interessando un target più giovane. Non pensiamo agli ascolti, ma solo a divertirci sapendo che in onda ci sono tre buone proposte quella sera.

L’appuntamento con Voglia d’aria fresca è fissato per martedì alle 21.10 su Raiuno.

Commenti (5)

  1. mi dispiace ma è veramente la fotocopia di zeling. Andiamo avanti pazienza, Intanto spengo perché ho sonno. Bnotte carlo

  2. allora… scusate ma lo devo dire…
    innanzitutto Carlo Conti non è Bisio… e non puo imitarlo… e non diciamo che il progrmma è diverso e indirizzato ai giovani… che non lo è…
    2. ogni comico deve finire la gag con una battuta su Conti…. che sarà anche un bravo conduttore… ma il comico proprio non gli riesce…
    3. non è simpatico (COnti)
    4. non lo fate diventà .. Baudo 2 anche perchè non all’altezza… e pure Baudo quando si sforza di fare il simpatico non gli riesce…
    5.non basta portare un comico di Zelig sulla Rai per far ridere…
    6. Bice Valori…. è passata di moda… la scena della telefonista poteva evolversi in un altro modo… invece è la copia (brutta) di quella di quarant’anni fa…che appunto quarant’anni fa aveva il suo perchè… e sinceramente siamo nel 2010 … a parte mia nonna che è su una sedia a rotelle… non credo che abbia lo stesso effetto … su persone della mia… 35…figuriamoci ai 20…. forse per i 12 enni che non sanno quello che guardano..
    7. Carlo Conti troppo protagonista…. il comico deve poter avere tutta l’attenzione su di se per catturare il pubblico… lui interferisce …
    8.l’eredità è il programma giusto per lui…fategli fare quello e poco altro… e non perchè Sofia Loren dice che è bravo… lo dovete fa lavora per forza dapertutto…… sta diventando come Maria DeFilippi su Canale 5…
    ultima cosa…
    per fare le cose fatte bene cè bisogno di persone , a parte il conduttore, che capiscano realmente quello che vuole la gente….. e non perchè tanto il pubblico dice che è brutto e non si puo accontentare tutti ..fate le cose mediocri.. sembra proprio che faccia ridere solo il pubblico che è in studio… mi dispiace ma non ce la fa.. a parte battista..
    tutto o quasi fuori tempo… lasciate fare lecose a chi le sa fare e inventatevi qualcosa di buono invece di scopiazzare qua e la…. o prendere cose dal passato non piu attuali..
    P.S: questa critica è indirizzata…solamente agl autori del programma e a chi decide su come fare le cose in quel programma…
    è solo un mio punto di vista… e se avete molto auditel è solo perchè non cè nient altro…
    scusatemi ma penso che le cose anche brutte vanno dette ..proprio come fa la tv da un po di tempo a questa parte…
    saluti maurizio

  3. Grazie Carlo….mi hai fatto fare un salto indietro nel tempo agli anni 90 quando venivo con le amiche alla Bussola a vedere “vernice fresca”…
    Semplicemente fantastico!!! Grande Carlo e un grande a tutti i comici …che in un momento come questo portano un pò di spensieratezza e allegria … una ventata di aria fresca…appunto!!!
    Ciao Cristina (Cecina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>