Antonella Clerici elegante, Lucilla Agosti sbarazzina, Alda D’Eusanio terrificante e Nicola Savino troppo luccicoso

di Benedetta Guerra 1

Siamo arrivati alla ventiseiesima ed ultima settimana (fino a settembre) della rubrica Scheletri dall’armadio, la rubrica che cerca di approfondire l’abbigliamento, più o meno elegante, dei nostri personaggi televisivi. Come per la scorsa settimana, i personaggi dei reality sono i migliori esemplari di stile non stile, ed oggi inizieremo con il vivisezionare l’abbigliamento di: Alda D’Eusanio, Antonella Clerici, Carlo Conti, Claudia Cardinale, Manuel Casella, Adriana Volpe, Giancarlo Magalli, Veridiana Mallman, Marcello Cirillo, Nicola Favino e Lucilla Agosti.

Alda D’Eusanio conduttrice della trasmissione Ricominciare, la scorsa puntata indossava un abito nero sotto il ginocchio, dal taglio classico ed una decorazione macro in strass dalla parte del cuore. Per completare il tutto, indossava degli orecchini pendenti, ed un paio di scarpe nere con tacco largo. Ne arte, ne parte!

Antonella Clerici la neo mamma della televisione italiana, la scorsa puntata di Ti lascio una canzone, indossava un abito da sera bianco con delle decorazioni a fiore sulla scollatura a V ben evidenti ed altre altre sulla parte finale del vestito. Elegante ma senza esagerare. Brava Antonellina!

Carlo Conti durante il Premio Barocco 2009, indossava giacca e pantalone nero con camicia bianca. Semplice, classico e piacevole: pollice sù per Carlo!

Claudia Cardinale una delle attrici italiane più belle di tutti i tempi insieme alla Loren, era anch’essa al Premio Barocco 2009. Durante la serata, ha indossato un abito da sera lungo bianco con stampa a fiori macro abbinato ad uno scialle rosso ed una grande collana e bracciale molto barocca. Elegante e femminile come sempre.

Manuel Casella uno dei personaggi della trasmissione Mezzogiorno in famiglia indossava giacca, jeans blu e camicia con scarpa color panna. Vecchio, troppo classico, tanto Magalli è più giovanile! Modernizzati!

Adriana Volpe, anche lei a Mezzogiorno in Famiglia, indossava una canotta rosa ed un paio di pantaloni bianchi. Semplice, senza troppi fronzoli, veramente carina. Brava Adriana!

Giancarlo Magalli presentatore ufficiale i Mezzogiorno in Famiglia, la scorsa puntata indossava pantalone panna, giacca blu e camicia bianca. Cosa c’è di differente da Manuel? L’età, Magalli è adeguato alla sua età, semplice ma elegante, non a tinta unita, altrimenti diventerebbe troppo serio e poco giovanile, quindi un bel In al piccolo grande uomo!

Veridiana Mallman soubrette di Magalli e Co., la scorsa puntata indossava un mini dress nero con cintone in vita e decorazione stile camicia sul davanti color bianco con bottoni neri. Si era appena messa i vestiti della piccola Mercoledì Addams?

Marcello Cirillo, storico musicista della trasmissione magalliana, come sempre è un triste evento doverlo vedere. Simpatico, bravo, ma per la moda è fuori strada. Come si fa a mettere un gilet nero davanti e grigio dietro sopra una camicia bianca e pantaloni neri troppo lunghi per la sua altezza? Per indossare il gilet, bisogna essere vestiti in un certo modo, non basta indossare una camicia bianca, anche perché più che un vezzo da musicista, sembrava un cameriere da ristorante.

Nicola Favino, presentatore della trasmissione Scorie, la scorsa puntata indossava giacca e pantalone neri e camicia celeste, la giacca aveva delle decorazioni glitterate … cose raccapriccianti!

Lucilla Agosti la presentatrice del Talent Show Academy, la scorsa puntata indossava un mini dress rosa acceso mono spalla. Stava molto bene, semplice, sbarazzina ed elegante allo stesso tempo. Brava Lucilla.

I peggio vestiti, nell’ultima puntata della nostra rubrica sono Alda D’Eusanio e Nicola Savino, mentre i migliori sono Antonella Clerici e Lucilla Agosti. Arriverderci a settembre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>