Social King: con il game-show interattivo Rai conquista il pubblico

di Redazione Commenta

Italiani "pizza e mandolino": assolutamente no, oggi gli abitanti del Belpaese non sono più noti per le doti dietro ai fornelli e le capacità artistiche, almeno non esclusivamente, visto che le loro nuove passioni sono i social network e internet. Con molta difficoltà, infatti, troverete un giovane e anche un adulto, non perdersi nei pensieri più cupi, se non ha la possibilità di accendere il computer e controllare Facebook o Twitter e passare poi alla posta elettronica e alle informazioni personali.

La tivù, in questo senso, come uno specchio di gusti e tendenze, esalta tale nuovo stile di vita e la Rai, grandissima rete di comunicazione europea lancia Social King, game show televisivo unico nel suo genere, dedicato proprio a tale nuovo modo di intrattenere rapporti sociali con il mondo tanto caro a tutti. Prodotto da Rai Ragazzi e in onda su Rai2, ha la doppia funzione di coinvolgere il pubblico televisivo al gioco sul web e punta l'attenzione su quegli artisti e giovani talenti che sono diventati noti proprio attraverso internet. Un successo annunciato che sta già raccogliendo i primi consensi all'alba della sua partenza come innovativo e divertente concept di programma televisivo.

Il target sul quale punta Social King è prettamente giovane, ma anche i più grandi sono rimasti incuriositi dal game show che va in onda il Sabato e la Domenica mattina dalle 9:20 su Rai 2 e in programmazione fino al prossimo 3 luglio. E' affidato a due emergenti della tv italiana: Metis Di Meo e Livio Beshir, con la partecipazione di Joe, il Dj-cantante. Se per caso vi siete persi l'opportunità di vederlo o avete degli impegni per il weekend, niente paura "Mamma Rai" ha pensato pure a voi e ha previsto una programmazione aggiuntiva dello show sul canale Rai Gulp, dal lunedì al venerdi alle 20.10,  dal titolo “Social King Replay” finestra di aggiornamenti e informazioni con contenuti extra.

Le regole del gioco sono molto semplici per un format letto in chiave moderna ideato da Andrea Materia e Michele Bertocchi. Ogni weekend, quindi, è prevista una sfida tra squadre e singoli concorrenti articolata in due puntate della durata di 50’ ciascuna: la prima è trasmessa il sabato, in diretta Tv e “on line". Proprio in tale giorno il pubblico da casa potrà divertirsi a partecipare in modo interattivo, collegandosi su web da casa o su mobile. La domenica, invece, arriva la puntata “off line”, che porterà ad un risultato definitivo la sfida con un confronto diretto tra i concorrenti in studio.

Del resto da anni il vero sogno del pubblico è quello di poter intervenire nel corso dei format televisivi e poter cambiare "le sorti" dei giochi, decidere in qualche modo un finale già previsto per la gioia di chi non rinuncia a telecomando e tv, comodamente seduto sul divano. Nello specifico, la puntata“on line” è molto dinamica, con le due squadre, composte da tre giocatori ciascuna, che si sfidano grazie ad una serie di prove anche su web e così, più velocemente possibile, devono cercare informazioni ed immagini in rete, con quiz di attualità ad esempio o con giochi on line tramite browser game proprietari di Social King stesso. Il pubblico diventa uno dei protagonisti e interviene on line in tempo reale con gli strumenti offerti dai social network, da Facebook a YouTube, da MySpace a Twitter. Può usufruire, in particolare, del voting online mettendo “mi piace” sulle pagine dedicate ai concorrenti, ma può anche comunicare tramite fan page o altri canali. Alla fine, verrà eletto il Social King, o la Social Queen, della puntata che arriverà di diritto alla fase finale per agguantare il titolo di Absolute King. Ai casting di Social King possono presentarsi coloro che sono web celebrity ed essere selezionati, attraverso autocandidatura on line con web casting, dalla redazione del programma.

Social King è protagonista di più di una piattaforma, come:


Articolo sponsorizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>