Mostra del Cinema di Venezia: con Nastro Azzurro gli attori italiani dicono Si

di Redazione Commenta

Nessun attore può dire no al teatro o al cinema, in nessuna circostanza”: è la regola professionale di Filippo Timi, artista talentuoso ed enigmatico che simpaticamente nei giorni della Mostra del cinema di Venezia ha aderito alla campagna Say Yes di Nastro Azzurro, sponsor ufficiale per la terza volta della kermesse. Di che cosa si tratta? Sei fra i pochi a non conoscere la vera rivoluzione del noto brand di birra che ha cambiato il modo di vivere e di pensare di moltissimi giovani e non, a partire da luglio quando la campagna di comunicazione è stata lanciata. Secondo questa intuitiva forma filosofica, dire di no esprime chiusura in se stessi e ci circonda di un alone negativo che non fa bene alla nostra socializzazione e al nostro benessere. Per vivere felici o, almeno per rincorrere quella serenità di cui tutti abbiamo bisogno, occorre imparare a Dire Si, aprirsi al mondo e i risultati non tarderanno ad arrivare. Provare per credere!

Quale vetrina migliore se non quella dell’evento per antonomasia che interessa la Laguna e che quest’anno come sempre vede in concorso film italiani e attori del Belpaese noti in tutto il mondo? Del resto l’obiettivo fondamentale della manifestazione è anche quello di mostrare al mondo quanto immortale e incredibile sia lo stile italiano in ogni campo: dalla moda alla macchina da presa, dalle sfilate sulla Terrazza Nastro o in passerella dei nostri attori e registi che dopo le fatiche dei mesi scorsi, adesso si godono il giusto riconoscimento.

Si, quindi, al cinema, alla cultura e soprattutto alla vita come hanno confermato pure moltissime attrici presenti alla Mostra del Cinema di Venezia. Qualche nome? Maria Grazia Cucinotta, Cristiana Capotondi, Valeria Solarino e Barbora Bobulova, tutte hanno aderito al progetto Nastro Azzurro e hanno espresso il loro personale si nel Nastro Azzurro Club situato sulla terrazza del Lido di fronte al Casinò, proprio davanti al red carpet del Palazzo del Cinema. Che cosa hanno detto? Se la Cucinotta ha parlato dell’infanzia e anche Madonna è rimasta colpita da questo nuovo e positivo modo di essere, la Bobulova ha ribadito “Si a tutte le donne del pianeta”, a cui ha fatto eco Valeria Solarino che ha esclamato “Si alle belle notizie”. Come darle torto? Di si da dire ne avremmo moltissimi e allora tutti pronti, addio alla tristezza e via con il mondo Say Yes.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>