Recorder – 12 – Fantasilandia

di Diego Odello 7

Questa settimana, la rubrica Recorder vi porterà indietro nel tempo di 30 anni, in un luogo lontano e nascosto dove tutto è possibile; se avete qualche sogno, è ora di credere nella sua realizzazione… questa signore e signori è Fantasilandia, titolo originale Fantasy Island.

Nata nel lontano 1978 la serie fatta negli Stati Uniti ha dato alla luce 7 stagioni e 157 episodi sino al 1984. Prodotta dalla Spelling-Goldberg Productions e Columbia Pictures Television, la serie è stata trasmessa per sulla rete televisiva ABC portata poi in Italia nel 1980 prima su Canale5 poi su Rete4.

Ora rilassatevi, pensate attentamente ad un vostro sogno nel cassetto e sperate che la banca vi dia un prestito di 50000$ (ora il costo sarà triplicato), altrimenti …scordatevi tutto!


Fantasilandia è un’ isola tropicale dove magicamente (e con un bel conto in banca) i sogni diventano realtà. In quest’isola l’enigmatico Signor Roarke (Ricardo Montalban) insieme al suo affezionato e bruttino amico Tatoo(Hervé Villechaize, morto nel 1993 e rimasto sino alla sesta stagione) gestiscono un villaggio–vacanze, un posto ospitale e molto particolare.

Nell’isola ad aiutare i due protagonisti ci sono altre persone, le Hostess Julie (Wendy Schaal) e Cindi(Kimberly Beck) e, dalla settima stagione, il Signor Lawrence(Christopher Hewitt) che prende il posto di Tatoo. Qui con 50000$ puoi veder realizzare i tuoi sogni o ritornare nel passato, anche se, molto spesso ci si rende conto che la strada percorsa sino a quel momento è quella giusta. I personaggi ogni volta son diversi, con storie e sogni differenti , si passa dalla casalinga frustrata a uomini insoddisfatti della propria carriera fino ad arrivare all’ultima serie fatta di magia mista ad alchimia viaggi spazio-temporale e lotte contro il Signore del male.

La serie ha visto entrare e uscire dal cast delle guest-stars agli esordi tipo: Michelle Pfeiffer, Tom Jones, Linda Blair, Bo Hopkins, Geena Davis e una beby Tori Spelling. Per chi non lo sapesse la serie è stata fatta uscire dopo due puntate pilota, un’episodio diviso in due puntate intitolato Fantasy Island nel 1977, poi un altro, sempre diviso in due episodi, nel 1978, seguito a breve dalla serie tv. Nel 1998 il telefilm ha avuto un sequel che ahimè, non ha avuto successo, del resto l’originale è sempre l’originale.

Fantasilandia ha trattato temi molto profondi attraverso i sogni degli stessi personaggi, insegna che a volte i sogni devon rimanere tali, che non sempre tutto si sistemi come lo si vuole e che… spendere 50000$ per veder realizzato un sogno è da pazzi, realizzo il sogno e quando torno a casa mi ritrovo con le rate del mutuo da pagare con il superdebito in banca e la consapevolezza di dover stare a digiuno fino a debito saldato.

Nonostante tutto…è bello sognare, non pensate?

Commenti (7)

  1. Una bella serie televisiva, che ho avuto piacere di ricordare grazie alla vostra rubrica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>