Roberto Saviano a La7 con un programma e Vieni via con me? Il commento di Paolo Ruffini

Foto: AP/LaPresse

Domani mattina a Milano La7 presenterà i palinsesti autunnali e l’amministratore delegato di Telecom Italia Media Giovanni Stella annuncerà i propri colpi di mercato.

Secondo Carlo Teccce de Il fatto difficilmente la sorpresa sarà Michele Santoro, dato che la trattativa è ferma (e che alcuni consiglieri della Rai starebbero cercando in extremis di riportare su Raidue con Annozero). Il pezzo grosso, che potrebbe far brillare gli occhi agli inserzionisti, dovrebbe essere Roberto Saviano: allo scrittore sarebbe stato proposto un programma in cinque puntate e da maggio, quando Fabio Fazio avrà finito la stagione di Che tempo che fa, quattro puntate di Vieni via con me.

L’operazione Saviano condotta da Giovanni Stella, che domani dovrebbe anche annunciare gli ingressi nel team di Gianluigi Nuzzi e Filippo Facci, è data per conclusa da Il Fatto. Per l’ufficializzazione mancherebbe solo la firma di Saviano.

Stamane Paolo Ruffini, direttore di Raitre, intervenendo a 24 Mattino su Radio 24, ha provato a smentire l’indiscrezione dicendo:

Sono sicuro che la Rai voglia rifare Vieni via con me. Vieni via con me è nato in Rai, a Raitre, e tra Raitre e Saviano c’e’ un rapporto solidissimo che risale negli anni. Capisco che Roberto abbia avuto l’impressione che quando io dico che la Rai vuole farlo intendo solo Raitre. Di questo mi spiace e spero che si possa risolvere la questione. E’ tardi, è vero, la Rete ha chiesto da tempo di confermarlo, la Rai in questo è un’azienda complessa ma credo che nessuno a viale Mazzini possa augurarsi di non vedere Saviano e Vieni via con me in Rai. Capisco che Roberto possa avere avuto l’impressione che già la prima edizione non sia stata così amata se non dalla Rete che l’ha messa in onda. Ma credo che sappia come Raitre tenga a lui.

Lascia un commento