Solo per amore su Raidue

di Redazione 10

Foto: AP/LaPresse

Questa sera su Raidue alle 21.10 andrà in onda la prima puntata di Solo per amore, il nuovo programma condotto da Monica Setta, dedicato ai tentativi di sanare incomprensioni, a riallacciare rapporti, a dare la possibilità di una prova d’appello per far ripartire una storia d’amore.

Ogni storia che verrà raccontata ruoterà attorno alla domanda: Cosa si è disposti a fare veramente solo per amore? Le risposte saranno tante e sorprendenti perché gli ospiti dichiareranno e dimostreranno il sentimento nei modi più diversi.

In ogni puntata verranno raccontate sei storie vere. Per ogni vicenda si aprirà uno scrigno simbolico che racchiuderà il pegno da pagare per riconquistare la persona amata. Solo il destinatario deciderà di aprirlo e se rinnovare la promessa d’amore. A giudicare la veridicità delle prove d’amore a cui si sottoporranno le persone che chiederanno aiuto al programma ci saranno quattro opinionisti fissi, denominati Gli amici del cuore: Maria Grazia Cucinotta, Barbara De Rossi, Luca Ward e Giuseppe Povia.

Nel corso della serata, inoltre, ci saranno dei superospiti, personaggi del mondo della musica e dello spettacolo che racconteranno la propria vita sentimentale (nella prima puntata saranno presenti Morgan, Valerio Scanu e Michele Placido) e regaleranno al pubblico sintonizzato su Raidue alcune performance artistiche d’alto livello.

Monica Setta a Il giornale racconta:

Noi non vogliamo riproporre la tv delle lacrime o delle carrambate. Cerchiamo di realizzare qualcosa di più moderno. Non ci sarà solo l’incontro tra due persone che si sono volute bene (che possono essere coppie o genitori e figli o altro) e che si sono divise, ma quella che ha causato la rottura deve dimostrare concretamente di voler tornare indietro.

La conduttrice è certa che il programma le porterà delle critiche (fonte Libero):

d’altronde mi misuro da neofita, in un campo dove ho delle maestre straordinarie, come Raffaella Carrà e Maria De Filippi. Per questo accetterò con umiltà qualsiasi critica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>