Chi l’ha visto?: la nuova edizione dell’utile programma da domani su Raitre

di Redazione 8

Torna, fortunatamente, una delle trasmissioni di servizio pubblico più utili della storia della televisione, Chi l’ha visto, affidata nuovamente alla brava e a modo Federica Sciaccarelli.

Il programma, che compirà 20 anni il prossimo 30 Aprile e che ha visto succedersi alla conduzione Donatella Raffai, Paolo Guzzanti, Alessandra Graziottin, Luigi Di Majo, Giovanna Milella, Marcella De Palma, Daniela Poggi e dal 2004 della Sciaccarelli, è dedicata alla ricerca di persone scomparse e misteri insoluti.

Per festeggiare il suo compleanno, la nuova edizione di Chi l’ha visto? cambierà look, con grafica e scenografie nuove (rosse e bianche), il pubblico in studio e il potenziamento di internet (il sito, che vi consiglio di guardare è chilhavisto.rai.it), con la possibilità del pubblico da casa di inviare foto e video durante l’arco della trasmission e non solo.


Un’altra novità la rivela la stessa conduttrice:

Da questa edizione offriremo un qualcosa in più. Ci siamo accorti che in Italia non esiste un servizio centrale obitori, ma ci siamo anche accorti che in molti obitori ci sono dei cadaveri senza nome. Cercheremo di identificarli, tramite dei controlli incrociati, con il nostro vasto archivio di persone scomparse e che ancora non sono state trovate.

La prima puntata, in onda da domani su Raitre, sarà dedicata al caso di Emanuela Orlandi e conterrà alcune rivelazioni sulla vera identità di ‘Mario‘, l’uomo che chiamò casa Orlandi dopo il rapimento della ragazza.

Commenti (8)

  1. scrivo questo messaggio alla redazione x dire che sono un uomo sofferente , ormai senza nessuno ne genitori deceduti nel giro di tre anni e voglio dire che sono divorziato vivo a rimini o una figlia di 19 anni che amo tantissimo che sta con la mia ex moglie a milano ma in questa fase della mia vita piu brutta x dire che dall benessere di due locali a milano ora mi trovo in mezzo alla strada senza una casa e senza un lavoro e ne danaro in piu mi devo ingoiare tutto questo x andare alla caritas x mangiare , no questo non lo riesco piu a reggere non e la vita che ormai trovo persa. da angelo lo so da sempre, che un giorno devo scomparire , come un buco d ombra penetra nell ventre dell cielo , o cercato di fare tutto il possibile di poter sorridere nell arco di questi anni sono andato anche alla redazione il giornale la voce di rimini , pubblicando la mia storia ma senza esito x ben due volte …ma sono state x il popolo e la gente che legge il giornale parole inutili c e troppo egoismo uno con altro senza vedere in realtà chi soffre davvero la solidarietà mi domando dove si trova quando uno cerca un lavoro a 48 anni x vivere e pagare un affitto e nulla di tutto cio ci sia .mi rivolgo all istituzione e capiscano col tempo questa ingiustizia di un uomo alla deriva x portare fine alla vita . non riesco piu a sostenere tutto cio a questo, mi mancano le forze la mente non e piu lucida e tranquilla x me l amore e il piu bell richiamo dell mondo canta viaggiando attraverso l arcipelago dei sogni e dimentica perfino l incertezza della sofferenza all attesa di felicità e pace io sono arrivato alla disperazione totale x scrivere questo amaro sfogo di un uomo di nome antonio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>