The Voice, 2 maggio: Team Cocciante e Team Noemi

di Redazione Commenta

Come riassumere questa puntata in poche righe? Fabio Troiano è uno dei peggiori conduttori della storia della tv e The Voice è stato letteralmente rovinato. Meglio passare alla cronaca della serata. Se avete perso la puntata o volete riviverla con noi, ecco i commenti di Cinetivu. Team Cocciante: prova corale in cui vediamo 4 concorrenti e Brontolo sedato da un potente sonnifero per elefanti. Ah no, è Cocciante che prova (male) ad interpretare con passione Io Canto. Elhaida, già famosa nella sua Albania, canta All by myself. Brava, ma dopo 30 secondi le urla iniziano ad infastidirti di brutto.

Donato si vanta di essere stato selezionato via web cam, come se fosse ancora il 2005. Bravo, ma non fa impazzire nessuno, tranne i giudici che devono fingersi entusiasti. Mattia Lever, che arriva fresco fresco da Ti lascio una canzone (e, a occhio e croce, anche dalla scuola elementare) canta Angel. Nonostante la giovane età, regge benissimo il palco e personalizza il pezzo. Federica, infine, conclude il team Cocciante con Oh Che Sarà. Molto brava, ma molto probabilmente verrà sacrificata per mandare avanti i vip della serata, Elhaida e Mattia. Finalmente Carolina Di Domenico dà un senso alla sua presenza e legge confusamente qualche Twitter arrivato. Il pubblico salva, come previsto Mattia Lever. Nessuna difficoltà per Cocciante, che salva velocemente Elhaida.

 

Team Noemi: Vuoto a perdere per l’esibizione corale. Anche questa volta, pezzo troppo basso per tutti i concorrenti, che a turno vanno in difficoltà. Ottima, come sempre, Noemi. Prima cantante in gara è Diana Winter con Beat it. La più personale e originale tra le cantanti in gara. Per Giuseppe, Noemi ha scelto Sally di Vasco Rossi. Sembra la versione maschile di Valerio Scanu, con una ventina di chili in più. Con Giuliana, Noemi mostra tutta la sua competenza e le dà ottimi consigli per la sua esibizione, The lady is a tramp. Lei brava, indubbiamente, ma l’hanno conciata come cinquantenne in giro l’8 marzo. Si chiude con Nausicaa: molto sentita la sua Spaccacuore ma, come è successo nelle Battle, sembra semrpe che manchi qualcosa. Carolina Di Domenico legge un messaggio che dice: “Troiano mentre legge la busta si addormenta” e lui ci resta malissimo. Il pubblico, sorprendentemente, salva Giuseppe. Ci pensa Noemi a rimediare, salvando Diana.

 

Per questa notte, si perché è già notte fonda, chiudiamo con questi team. A domani mattina, con il commento relativo agli altri due team. Intanto, vi sono piaciuti questi due giudici?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>