Bake Off Italia ha il suo primo vincitore, anzi vincitrice: con Madalina Pometescu, 27 anni, madre e casalinga della provincia di Perugia, ha vinto la spontaneità e la dolcezza

di Redazione Commenta

Non le sembra ancora vero, ma la giovane, bella e in gamba Madalina Pometescu è la prima classificata a Bake Off Italia: ho avuto una divertente e piacevole chiacchierata telefonica stamattina con la vincitrice del cooking show di Real Time, che sembra ancora confusa dall’attenzione che sta ricevendo nelle ultime ore dai media che sono interessati alla sua esperienza fino a trionfare sugli altri due finalisti, il manager milanese Emanuele Patrini (terzo classificato) e l’artista genovese Lucia Mosci (secondo posto).

Ce l’ho messa tutta per arrivare in finale, ma ero sicura di non vincere.

Ricevo dall’ufficio stampa il numero di cellulare privato di Madalina, per diversi minuti occupato perché sono in tanti a cercare le dichiarazioni di chi vince un talent, sale l’attesa e la voglia di conoscere questa ragazza che a 27 anni ha già un compagno e una splendida bimba di quasi 5 anni (e da due aiuta la mamma in cucina per preparare dolci già con mattarello personale).

Squilla, Madalina risponde, mi presento e inizia a parlarmi piuttosto intimidita. L’imbarazzo è una malattia di rapida trasmissione e io provo qualche istante di impasse, ma come il raffreddore è facilmente curabile e così iniziamo a parlare di Bake Off, delle sue sensazioni nell’aver vinto: traspare in ogni risposta la sua semplicità e la sua spontaneità, le mie domande non sconfinano nella cattiveria, non avrebbe senso dopo aver visto il programma e assistito al percorso di questa giovane in gamba.

La prima cosa che fa Madalina è parlare dei suoi errori, delle torte che non è riuscita a fare alla perfezione:

La mousse ai tre cioccolati è una ricetta di Ernst Knam, per me è stato umiliante quando ho proposto la mia versione e vedevo che colava. Me la sono sognata anche la notte, con gli incubi di questa torta che mi colava sulla tovaglia!

Parliamo della finale di Bake Off, della sfidante Lucia con cui ha lottato alla fine per classificarsi prima, il momento con sua figlia Giulia che le ha dato grande forza per arrivare fino alla fine, ma anche dei giudici Ernst Knam e Clelia d’Onofrio, non dimenticando la conduttrice Benedetta Parodi:

La signora Clelia d’Onofrio è elegante, Knam molto divertente. Seguo da sempre Benedetta Parodi, ogni volta mi chiedevo “Ma com’è brava, come fa a far tutto?”, è stata davvero un’amica con tutti i partecipanti, si avvicinava per aiutarci e starci vicino. È così spigliata e professionale!

Scherzo con lei con la sua voglia maniacale di essere perfetta, delle sue crisi per errori da poco e lei ribadisce che non ha commesso piccoli errori, insomma si parla del motivo per cui su Twitter tanti utenti hanno scherzato (e anche noi), così le faccio notare che saper stare al gioco è importante e lei apprezza il fatto di non prendersi sul serio e che questo venga percepito come qualcosa di buono; cerco quindi di carpire i progetti futuri, visto che la Parodi prossimamente torna sempre su Real Time per condurre Molto Bene! e tutto lascia pensare che come minimo rivedremo Madalina come ospite almeno per presentare il libro di ricette che sarà pubblicato tra circa un mese (ma credo che ci sia di più sotto che ancora deve restare top secret):

Non c’è ancora il titolo sai, non è facile trovarne uno! Ma ci saranno dalle ricette più semplici e sbrigative dell’ultimo minuto, a quelle più complesse, di sicuro qualche ricetta della cucina rumena.

Per i progetti futuri, Madalina strizza l’occhio sia alla tv che al web, pronta per un’avventura in rete con un canale di cucina pasticcera con tutorial e ricette, anche se dichiara di non avere ancora un profilo Twitter o Facebook, ma da grande ha le idee chiarissime:

Tra dieci anni mi vedo con un mio laboratorio e mia figlia che mi darà una mano. Ora mi aiuta per gioco, se vorrà coltivare anche lei la passione per i dolci la lascio libera di scegliere.

Infine il canonico consiglio agli aspiranti pasticceri che vogliono provare a partecipare alla seconda edizione dei Bake Off Italia:

Provarci, non pensarci due volte e provare. Non si sa mai dove puoi arrivare e non avere timore. Come ho fatto io, nonostante sia una persona timida, ho scoperto nel mio piccolo una parte di me che mi ha sorpresa. Penso ad esempio ai biscotti, chi li aveva mai fatti prima?

Quello che si definisce un talento naturale, evidentemente è innato in Madalina e sono contento di averlo potuto conoscere in prima persona e poter riportare la conferma con questa intervista. E se provate a dirglielo come ho fatto io, sorriderà con emozione e ringrazierà. Come fanno le persone umili e intelligenti con la voglia di fare e dimostrare di saper fare.

Photo Credits | Discovery Italia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>