Verissimo: squadra vincente non si cambia

di Redazione 2

Si è conclusa ieri l’undicesima edizione di Verissimo-tutti i colori della cronaca, il rotocalco di Videonews, diretto da Claudio Brachino, in onda ogni sabato alle 16, condotto da Silvia Toffanin. Alla conferenza stampa di fine stagione, il direttore di Canale 5, Massimo Donelli non ha lasciato dubbi sulla conferma del programma anche per la prossima stagione.

Verissimo, chiude una stagione straordinaria che ha visto una ulteriore crescita degli ascolti e la conferma della leadership nella fascia d’ascolto. Un risultato reso possibile dal mix dei contenuti (cronaca ma anche spettacolo, costume e un pizzico di gossip) e da una confezione del prodotto sempre accurata. Silvia Toffanin, con il suo stile di conduzione sobrio e garbato, ha guidato con professionalità il programma, formando con Alfonso Signorini un tandem giornalistico affiatato, che il direttore di Videonews Claudio Brachino ha saputo valorizzare al massimo. Squadra che vince non si cambia: tutto il team di Verissimo, dopo una meritata vacanza, tornerà al lavoro per una nuova edizione autunnale”


Dopo dei trascorsi non proprio felici negli ultimi anni, in cui da quotidiano di approfondimento giornalistico Verissimo è divenuto un rotocalco di gossip, cronaca e spettacolo, ora pare proprio che abbia trovato la giusta collocazione in quella attuale del sabato alle 16 , la stessa che ha visto dal 2006 alla conduzione Silvia Toffanin con l’ausilio di Alfonso Signorini direttore del settimanale Chi.


Diciamolo subito, se Verissimo in questa stagione ha avuto una buona percentuale di gradimento da parte del pubblico, lo si vede per buona parte alla Toffanin che ha dato dimostrazione d’aver lavorato sulla conduzione rendendola meno scialba e incolore rispetto a quella dello scorso anno. La conduttrice ostenta una maggiore disinvoltura e il programma ne ha subito guadagnato, nonostante la presenza in studio, di ospiti senza ne arte ne parte come l’ormai onnipresente “cummenda” Roberto Mercandalli e la sua compagna di avventure Lina Carcuro, nella casa del Grande Fratello.

A ulteriore vantaggio del programma, la nuova formula inaugurata in questa edizione che ha visto l’inserimento di tre “fasi”: la prima Verissimo- tutti i colori della vita, con temi di interesse sociale e relativi ospiti in studio, Tutti i colori della cronaca, dove viene approfondito il fatto di cronaca che ha tenuto banco sui giornali negli ultimi giorni come la sentenza di Cogne, affrontato ieri in studio assieme alla giornalista Ilaria Cavo, infine Tutti i colori della tv con Alfonso Signorini a fare da mattatore.

L’equilibrio sembra raggiunto e se ad esso aggiungiamo una Toffanin che come confessa a Giancarlo Dotto che l’ha intervistata, vuole affrancarsi del tutto dal ruolo di raccomandata di lusso, per la sua relazione con Berlusconi jr, allora si buon ben sperare per un futuro roseo della trasmissione.

Commenti (2)

  1. impara a scrivere. Si dice “cumenda” e non “cummenda”.
    Almeno quelli senza arte e senza parte sanno usare un buon lessico.

  2. …tesoro se ti vai a leggere tutti gli articoli su di lui e in questo periodo sono tanti (purtroppo), c’è scritto “cummenda” con due emme, qualche volta oltre a scrivere bisogna anche saper leggere…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>