Quelli di Caterpillar su Raitre

di Redazione 1

Oggi pomeriggio su Raitre comincia il viaggio lungo tutta la penisola alla scoperta dell’Italia e degli italiani del sabato, tra luoghi storici e riti collettivi, in compagnia di Quelli di Caterpillar.

La trasmissione, condotta dallo storico duo di Caterpillar, Massimo Cirri e Filippo Solibello, ci accompagnerà, grazie alle immagini riprese con uno zaino tecnologico Live-U (sfrutta la connessione di sei schede telefoniche per la trasmissione di video e audio da una telecamera consumer con connessione firewire: una tecnologia utilizzata per la prima volta in Italia e che permette grande libertà di movimento, vincolata solamente dalla copertura del segnale) nel pomeriggio degli italiani, dalle grandi città ai paesi più piccoli, per mare e per terra, dai centri commerciali alle autostrade, dalle feste di paese agli eventi culturali.

A commentare le immagini insieme a Cirri e Solibello dall’Auditorium A del Centro di Produzione Tv Rai di corso Sempione a Milano, ci saranno alcuni ospiti fissi, come Philippe Daverio, critico d’arte che si trasformerà in critico del costume cercando di spiegare cosa c’è dietro il sabato del villaggio italiano, David Riondino, che metterà in poesia gli avvenimenti della settimana, e Federico Taddia, che proporrà la rassegna stampa della provincia italiana, riportando le storie che i grandi media spesso si dimenticano.

Completano il cast fisso delle cinque puntate in programma gli inviati Marco Ardemagni, Laura Troja, Marina Senesi e Veronica Del Soldà e la cantante valdostana Naif che arricchirà la trasmissione con musica da strada, grazie ai suoi concerti itineranti.

Nella prima puntata: Ardemagni sarà al Festival dell’Economia di Trento e proporrà una lettura pubblica e collettiva di buste paga italiane; Veronica Del Soldà sarà a Bologna in compagnia del preside della facoltà di Agraria per parlare del last Minut Market; Laura Troja racconterà l’attualità dell’ultima ora; Marina Senesi, partendo da Quarto, comincerà il viaggio in barcastop (viaggio con passaggi gratuiti e senza deviare le rotte delle imbarcazioni) sulla rotta di Garibaldi fino a Senigallia.

Cirri e Solibello spiegano perché si sono interessati al sabato:

Perché il sabato è il giorno in cui le cose stanno per accadere: la domenica è festa, in fondo è già lunedì. Il sabato, invece, tutto è in movimento. L’attualità della settimana è ancora ‘viva’, ma intanto gli italiani vivono una dimensione sospesa tra lavoro e riposo. E la occupano in cose a volte… controproducenti: avete presente i centri commerciali, le file per i parcheggi, le code per raggiungere il mare? Ecco, noi saremo lì a vedere quello che succede e a dar voce alle ‘lamentazioni’ del sabato… cercando di convincere chi di solito passa il pomeriggio a cercare parcheggio che può stare a casa. E guardarsi attraverso il nostro programma … nessuno sketch e niente comici in trasmissione. E’ un racconto dell’attualità fatto con lo stesso sguardo ‘sbilenco’ – tra il sorpreso e il disincantato – che utilizziamo nella trasmissione di Radio2. Il nostro obiettivo è solo quello di far vedere la realtà per com’è vissuta nel quotidiano – anche negli aspetti politici ed economici ‘spiccioli’ – dagli italiani.

L’appuntamento con Quelli di Caterpillar e la realtà italiana del sabato è ovviamente ogni sabato alle 14.50 su Raitre.

Commenti (1)

  1. Anche a Castelbolognese (Ra) c’è la raccolta differenziata dell’olio esausto.
    Siete molto bravi.

    Ciao

    francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>