Presadiretta, su Raitre la nuova edizione

di Diego Odello 10

Da questa sera su Raitre torna Presadiretta, il programma di informazione e approfondimento condotto da Riccardo Iacona. La nuova edizione si svilupperà in due tranche, la prima di 6 puntate a settembre e ottobre, la seconda di altre 6 puntate a partire dal 31 gennaio 2011.

I temi trattati, come sempre, prendono spunto dalla vita di tutti i giorni, dalla quotidianità che ci circonda e, attraverso un’analisi meticolosa e appassionata, disegnano un quadro preciso dell’Italia odierna.

Riccardo Iacona sul sito ufficiale del programma scrive ai propri telespettatori anticipando quali saranno i primi argomenti presi in considerazione nei reportage e nelle inchieste che ha curato insieme ai suoi collaboratori (tra cui Francesca Barzini, Domenico Iannacone e Alessandro Sortino):

Carissime e carissimi,
Eccoci di nuovo. Dal 5 settembre PRESADIRETTA torna in onda per sei puntate, tutte le domeniche sera in prima serata su RAI TRE.
E nella settimana che ha visto la criminalità calabrese attaccare direttamente gli uomini dello Stato, PRESADIRETTA ha deciso di dedicare tutta la prima puntata alla NDRANGHETA. Abbiamo seguito per mesi l’attività di contrasto alle cosche calabresi fatta da centinaia di poliziotti,carabinieri,finanzieri e magistrati e vi faremo vedere quanto profonda è la presenza della ndrangheta nel tessuto sociale ed economico dei territori dove si insedia. E vi faremo toccare con mano quanto vasto è l’insediamento della ndrangheta a Milano e Provincia.
La seconda puntata l’abbiamo dedicata alla EVASIONE fiscale in Italia, talmente vasta e diffusa nel nostro Paese che non basterebbero dieci puntate per raccontarla tutta. Poi torneremo sulla crisi economica e industriale : a che punto siamo ? è vera ripresa quella che si annuncia ? E cosa ci aspetta dopo la crisi . Un viaggio che parte da Termini Imerese, passa per il distretto della metalmeccanica di precisione della provincia di Reggio Emilia e finisce in Svizzera, dove molte aziende italiane stanno cominciando a delocalizzare.
In questa serie abbiamo voluto dedicare un’intera puntata anche alla discriminazione di genere , detto semplice, al fatto che le donne in Italia contano pochissimo e sono bassissime le percentuali di presenza femminile nei posti di comando della nostra società, dalla politica alla economia. L’abbiamo voluta chiamare SENZADONNE, perché questa è l’Italia, un Paese che rinuncia al 50 per cento dell’intelligenza, della capacaità e della passione delle donne.
Poi come promesso presenteremo un lungo reportage sul NUCLEARE. Sapete che l’Italia ha scelto di rimettere in piedi un’industria nucleare di produzione dell’energia e noi vi faremo vedere quali sono i problemi del nucleare nei paesi che convivono con questa industria da piu’ di 50 , in Germania, Francia, Inghilterra e Finlandia.
Infine , l’ultima puntata l’abbiamo dedicata all’Italia, si chiama FRATELLI DI ITALIA e cerca di rispondere a questa domanda : dopo 150 anni che viviamo assieme ci sentiamo veramente tutti italiani , crediamo ancora in un destino comune? O la prospettiva è quella della separazione?
Vi aspettiamo tutti, quindi, dal 5 settembre ore 21.00 RAI TRE
Un abbraccio

In conferenza stampa il direttore di Ratire Paolo Ruffini, nel presentare il programma, ha detto:

In un paese ubriacato dalle parole, è importante tornare a raccontare le cose senza pregiudizi, con un linguaggio semplice e diretto, e con gli occhi del reporter in modo da coinvolgere il telespettatore che ha il diritto di essere informato.

Se volete farvi una vostra opinione sulla reale situazione dell’Italia non perdetevi i nuovi appuntamenti con Presadiretta, ogni domenica alle 21.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>